Sfogo personale.

Questo non è un post sul MakeUp, diciamo che sono un po’ Off Topic stamattina … Questo sarà un post piuttosto personale.
Quando ho cominciato a scrivere questo mi ero ripromessa di non espormi troppo… ma si sa le cose cambiano. E forse l’atmosfera amichevole che si è creata qui dentro mi ha un po’ fatto cambiare idea.
Forse questo post è anche un modo per farvi capire il perchè magari qualche post sembra più “simpatico” mentre altri sono solo una serie di dati e opinioni…

Questo periodo non è stato e non è tuttora un periodo facile per me. Non si tratta solo di grossi lavori che devono essere consegnati e mi tengono inchiodata in studio nei weekend…
Si tratta piuttosto di persone care che non stanno bene… persone care che vengono a mancare….
Non sentitevi in obbligo di leggere… forse questa cosa la scrivo più per me che per voi, in realtà….

In febbraio è mancata una mia amica d’infanzia, portata via alla sua bellissima vita da un tumore al seno molto aggressivo contro il quale combatteva da 2 anni.
Non è facile da assorbire un colpo così… non è facile pensare che una ragazza, una donna… di 33 anni possa aver perso questa battaglia. Ci fa riconsiderare un po’ tutto quello che ci sta intorno e mi ha anche spaventata parecchio.
Questo per non parlare dei ricordi e delle occasioni mancate, dei sensi di colpa… insomma un turbinio di emozioni piuttosto potente da affrontare…
Mi sono buttata nel lavoro e quando non era il lavoro mi sono buttata sul blog, passavo giorni a lavorare e notti a scrivere su queste pagine, pensando che lei ha sempre avuto tanta forza, più delle persone che le stavano intorno… e che avrebbe apprezzato che io portassi avanti il mio progetto con tenacia… ed a questo pensiero mi ci sono aggrappata con unghie e denti!
Ma elaborare il lutto è tutta un’altra cosa… non si elabora un dolore cercando di riempire i pensieri di “altro”.
Ed io ho fatto e sto facendo molta fatica…

Questo week-end è venuta a mancare anche la mia nonna materna… Era tempo che stava male… Aveva 96 anni… Ma queste considerazioni logiche non alleviano il dolore… ed anche in questo caso il mio primo istinto è stato “Non pensare! Occupa il cervello con qualcos’altro”… ma questa volta le cose si complicano…
Le emozioni si accumulano, si accavallano e a fatica riesco a tirarne fuori qualcosa di sensato.
Anche vedere mia mamma stare male non è una cosa facile…

Questa mattina inoltre mio zio, il fratello più grande di mia mamma, è stato ricoverato d’urgenza… anche lui malato di tumore…

Ora mi mancano le parole… non so più cosa dire…

Ho avuto bisogno di raccogliere i miei pensieri, di scrivere… e ho pensato di scrivere qui….
Scusate se ho rattristato questo angolo di web che dovrebbe essere leggero e gioioso… che dovrebbe parlare di cose allegre e creatività… ma ne avevo bisogno… e se qualcosa ho imparato nella mia vita di blogger è che è più facile a volte scrivere e mettere a nudo la propria anima in modo “semi-anonimo” su queste pagine virtuali come fosse un diario che di fronte a qualcuno che ci conosce… E’ più facile scrivere qualcosa e buttarlo là fuori sul web che interagire con qualcuno che magari non ci sa ascoltare quando noi avremmo solo bisogno di un abbraccio.
Per fortuna al mio fianco ho una persona meravigliosa che è in grado di capirmi più di chiunque altro… che mi ha lasciato i miei spazi, che mi tiene occupata…. che mi fa parlare… ma nessuno oltre che a noi stessi è dato di cambiare le cose e forse ora mi accorgo che c’è bisogno di cominciare ad elaborare le cose nel modo giusto, se c’è n’è uno…

Continuerò con questo progetto… magari rallenterà un po’ il ritmo dei post… magari non sarò sempre presente… oppure no perchè in realtà mi aiuta a sentirmi “viva”… non lo so… comunque di certo non è una cosa che mi va di abbandonare. Non trovo sia la cosa giusta da fare.

Chissà se avrò coraggio di cliccare su “pubblica post”…

40 thoughts on “Sfogo personale.”

  1. Misato-san says:

    hai fatto bene a pubblicarlo, purtroppo i periodi cosi' capitano, e sfogarsi aiuta.
    ti son vicina, mia nonna l'ho persa dopo mesi di tribolazioni (e mica ha aiutato sapere che…) e il mio zio preferito all'improvviso, mentre ero lontana troppi km e in una mattina che doveva essere di festa (ero pure nella tua citta', son scappata d'urgenza a casa torino a fare la valigia per poter tornare giu' a dargli l'ultimo saluto, e son cose che non si dimenticano).

    ti abbraccio forte…

  2. Ely says:

    Tesoro questo è il TUO angolo e lo puoi riempire come ti pare! Per quanto possa valere ti stringo forte :*

  3. chic inside says:

    Hai fatto bene a sfogarti, a volte penso che parlare a persone che non si conosce bene possa essere più liberatorio di parlare a chi ti invece ti legge dentro come un libro aperto…
    Non ci sono parole appropriate in questi momenti tanto difficili, posso solo dirti che ti capisco, che ci sono passata e che poi il dolore si supera, non si dimentica, ma passa…

    Ti abbraccio virtualmente….

  4. Stefy says:

    Non ti preoccupare: hai fatto benissimo a scegliere di condividere il tuo dolore con noi.
    Anche io arrivo da un periodaccio per quanto riguarda la mia salute, che ancora non è finito, ed è proprio vero che quando questa viene meno, non importa nient'altro che affilare le unghie e riconquistarla.
    Tutte voi con i vostri bei commenti mi avete aiutato tantissimo…
    Quindi Manu, non avere timore a condividere i tuoi pensieri con noi…e ricorda che chi se ne va lo fa solo con il corpo, ma rimane sempre vicino a te.
    ^_^
    Un grosso bacio

  5. Giovanna says:

    Hai fatto benissimo a scrivere questo post e cliccare su pubblica.
    Mentre leggevo, come Misato, non ho potuto non rivivere esperienze simili, benchè bisogna ammettere che questa tua sequenza ravvicinata sia particolarmente triste.
    Sono d'accordo con te, distrarsi non è il modo migliore per affrontare il lutto, per quanto doloroso e senza esagerare, penso che il modo migliore sia assecondare in modo "controllato", ovvero aiutati dalla giusta razionalità e da persone fidate a cui appoggiarsi, quella che è la nostra reazione spontanea e umana: dolore per la perdita e angoscia per tutto quello che la morte scatena nei nostri pensieri.
    Piangere e ricordare.
    Pensare e prendere atto dei nostri limiti e impotenza.
    I primi tempi saranno solo lacrime, poi, un passo per volta, riuscirai a fare pace con la tua impotenza, a capire che vivere appieno la TUA, di vita, è il modo migliore (e forse l'unico) di rendere omaggio a chi ci ha lasciato, che crediamo in un dopo o meno, senza certezze e garanzie, perchè questa è la nostra condizione, per quanto cerchiamo di distrarci ed aggrapparci a statistiche o altre pseudo rassicurazioni.
    Non ti ho detto nulla di nuovo. Lo so.
    Potrei dirti che passa, perchè passa.
    Ma passa se te la vivi ora, se soffri e sfoghi.
    Ti auguro di superare, non schivare o scavalcare, questo momento difficile… oltre ad ogni bene per tuo zio, per quel che serve.

  6. la_K says:

    Ho perso mia mamma da 1 anno dopo 10 anni passati a lottare "con lei" contro il cancro…ma il bastardo ha vinto.
    Non aver paura nè vergogna di parlare di queste cose apertamente, è un'aiuto per te e soprattutto per tutte le persone malate.
    Forse tanti non lo capiscono ma la famiglia e gli amici che vivono con un malato terminale soffrono quanto lui.
    Fai ridere tuo zio, raccontagli anche delle "bugie divertenti" come facevo io con mia mamma.

  7. Anna says:

    Io ti abbraccio forte forte…non ho consigli da darti per affrontare tutto il dolore e la tristezza, solo posso dirti che il mio blog è nato proprio nel momento in cui un tumore si stava portando via mia nonna (in sei mesi) e anche se ho attraversato tanti alti e bassi in questo ultimo anno e mezzo devo ringraziare proprio il blog per essere stato una valvola di sfogo (anche se mai dichiaratamente). Senza credo che sarei affondata ancora di più. Di nuovo, ti abbraccio forte forte…

  8. sabrys says:

    hai fatto bene a sfogarti,trovare un modo per farlo,anche scrivendo qui,probabilmente un pò ti ha fatto bene…ti sono vicina e ti capisco.un abbraccio ♥

  9. Pink Elf says:

    Manu, mi dispiace tanto per il periodo terribile che stai passando, ma mi sembra che tu abbia capito come affrontarlo, sfogati, scrivi, fa' ciò che ti fa sentire meglio. Non vergognarti quando scrivi, ognuno di noi ha le sue debolezze e se scrivere ti fa sentire megilo allora continua; ti abbraccio.

  10. Ery says:

    Ti sono vicina e ti abbraccio. Mi rende molto triste sapere che vivi un periodo così nero, spero che l'affetto delle ragazze del web ti sia un po' di aiuto.

  11. Aru says:

    hai fatto benissimo a scrivere questo post e sfogarti…è sempre il modo migliore per togliersi almeno in parte un peso opprimente. Ti sono vicina!
    un bacio

  12. Ilaria says:

    hai fatto benissimo a scrivere soprattutto se questo mezzo di è servito come valvola di sfogo..grazie x aver condiviso con noi,nel tuo spazio,le tue emozioni!io ti sono vicina per quanto possibile..coraggio!sei una donna forte,un abbraccio sincero..

  13. *mezzaluna* says:

    hai trovato il coraggio e hai fatto la cosa giusta 😉
    un abbraccio fortissimo

  14. ✖ Helena is Red ✖ says:

    Non credo di saperti dire parole più belle e giuste di quelle che ti hanno già scritto tutte le tue affezionate lettrici, aggiungo solo un abbraccio forte forte come spero saprai essere tu per star vicina a tuo zio! <3

  15. Claudia says:

    E' sempre meglio tirare fuori tutto, anche scrivendo! hai fatto bene, anche se questo è solo un mondo virtuale ci sono tante persone che ti stanno vicine, me compresa..!
    Un abbraccio forte!

  16. Cri.Cri says:

    la prima parte del tuo post, quella relativa alla tua amica, avrei potuto scriverla io. mi sono venuti i brividi nel leggere nero su bianco le stesse identiche sensazioni che ho provato io all'epoca… alle fine siamo tutte persone differenti con vite differenti, ma certi eventi (purtroppo) spesso ci accomunano, così come le paure e le insicurezze suscitate da fatti del genere. ti sono vicina… :*

  17. lovemakeup24 says:

    Io posso capirti perfettamente…anche per me non è un bel periodo…in realtà non lo è da tempo per i 1000 problemi e le difficoltà che questa società ci da, il non avere un lavoro e una certezza per il proprio futuro è davvero frustrante…e "ciliegina" sulla torta, un mese fa è venuto a mancare mio zio (47 anni), così senza ravvisaglie o gravi patologie…solo per l'INCOMPETENZA di certi medici che fanno questo mestiere SOLO per portarsi a casa lo stipendio e se ne fregano se poi qualcuno a CASA non torna più…E' stata una batosta piovuta dal cielo…e il calvario purtroppo deve continuare perchè c'è una causa in corso per "omicidio colposo" contro l'Ente Ospedaliero… Io sono crollata psicologicamente e fisicamente…solo ora sto riuscendo un pò a riprendermi e a cercare di uscire e continuare a fare quello che facevo prima…ma non è facile. Anch'io mi sono buttata sul blog, perchè per me è un modo per rilassarmi e staccare la spina…per non pensare. Ma a volte non è facile neppure fare questo…
    Ti capisco davvero bene, e spero con tutto il cuore che tuo zio si riprenda e che tu possa stare un pò meglio…se hai voglia di parlare, sfogarti non esitare a contattarmi…
    Ti abbraccio forte…
    Fra

  18. Fedechicca says:

    Che dire Manu… ti capisco perfettamente e pure troppo forse.
    Tempo fa feci lo stesso, ho provato a isolarmi e a non pensarci, occupandomi di tutto e di tutti come se quasi nulla fosse successo.
    Poi viene il brutto, realizzi… e lì comincia il calvario che altri magari hanno affrontato fin dai primi momenti.
    Ora però vivo in uno stato di assoluta indifferenza, che poi in realtà mi fa stare peggio… ma non so che farci, è solo la triste conseguenza di una serie di fatti succeduti uno all'altro come in una triste roulette.

    ti abbraccio stretta stretta e provo a farti sorridere dicendoti che ho fatto i muffin alla banana croccanti! Deliziosi!
    Fede dice che tutte le ricette sono testate personalmente e che a rimetterci è stata la sua silouette! 😉
    Le proverò una ad una!

  19. Hobbit84 says:

    il blog è un nostro spazio personale, quindi se aiuta a sfogarsi o condividere pensieri è solo una cosa positiva. Chi ti legge è sempre qui, e anche se solo virtualmente ti è vicino. Un abbraccio!

  20. Isamaur says:

    Ti stringo in un forte abbraccio! Parlarne è la cosa migliore, liberarsi per un attimo di pensieri tristi è importante!

  21. LaDamaBianca says:

    Mi spiace molto per le cose che stanno accadendo intorno a te, per le malattie, i lutti…non ci sono mai molte parole per descrivere dolori così forti. E' un annientamento, qualcosa che in fondo ognuno di noi conosce. Ti auguro di riuscire a scavalcare questo periodo buio, e di ritrovare un pò di sole. Sono sicura che anche questo blog possa aiutare non solo a non pensare, ma almeno a svagarti un pò. Anche questo è importante. Un abbraccio.

  22. Manuki says:

    @tutte:
    Grazie a tutte per il vostro calore… che ha davvero poco di virtuale e molto di reale!
    <3

  23. La Bisbetica says:

    Non ci sono molte cose da dire in queste brutte situazioni…
    Un abbraccio forte.

  24. Mezzaluna's world of beauty says:

    Manu, tesoro… Cito La Bisbetica dicendo che non si possono dire molte cose in queste situazioni… Io nel mio piccolo posso solo cercare di capirti… Il mese scorso s'è suicidato un mio ex compagno di liceo, 19 anni, buttandosi da un balcone dal quarto piano. Non ho avuto il coraggio di vederlo non più in vita, era un dolore troppo grande, volevo ricordarmelo da vivo, sebbene non abbiamo mai avuto un rapporto tale da ritenerci amici. Ti posso capire, stai passando un periodo davvero triste, ma la cosa che io mi son detta in quel momento è stata che forse quello che avrebbe potuto far lui se fosse rimasto in vita l'avrei dovuto far io… Non avrei mai detto no alla vita, ero decisa a trasformare tutto il dolore che provavo in forza per andare avanti… Manu, la vita continua anche se la gente intorno a noi se ne va… Siamo noi che dobbiamo farci forza e impiegare tutte le nostre energie a rendere la nostra vita migliore… M'auguro che ti passi presto questo periodo e che tu possa rimetterti più grintosa che mai!:)Un bacione ed un abbraccio enorme…!:)

  25. Bubi says:

    Secondo me hai fatto bene a cliccare su invia,e ti farà anche bene leggere tutti questi commenti perchè capirai che nei periodacci come nei periodi fantastici nessuno è mai solo, anche se in alcuni momenti ci si sente così.La vita è fatta di cose belle e brutte, e quelle brutte servono a farci apprezzare ancora di più quelle belle.
    Tutto ha uno scopo nella vita,a volte si piange e a volte si ride,ma è soprattutto dalle lacrime che si trae una lezione di vita che ci fa soffrire ma che ci fa crescere.
    🙂 Sono sicura che gia adesso sentendo il calore di tutte queste persone,andrà un pelino meglio.
    Un bacione e un abbraccio anche da parte mia

  26. Venus In Virgo says:

    Manu, I'm so sorry to hear about these losses! Your friend and grandmother. I know what your going through as well. I have lost so much this past year and in my life in general. So times we just have no control over these things and it's best to put on a smile and move forward. If I knew all the things I know now than when I was going through a dark period a lot of pain would have been spared. All I can say is stay strong and this too shall pass. I'm sending you a great big hug. XOXO

  27. Claudia says:

    hai fatto benissimo a cliccare su quel tasto…sai,il blog non è solo un posto dove parlare di cose leggere e frivole,io credo che sia uno strumento da utilizzare come il nostro cuore ci dice di fare,ed è giusto condividere gioie e dolori in questo clima amichevole….tutti abbiamo bisogno di sfogarci e come dici tu,nno sempre è facile farlo con una persona fisica….a volte è pù facile 'vomitare' tutto su una tastiera poi sentirsi meglio,almneo un po'….e soprattutto x non sentirsi soli…x leggere commenti di persone che hanno avuto il piacere di leggere il tuo sfogo più che dovuto, e che sentono di doverti rispondere…..ti auguro che arrivino tempi migliori…di cuore….sarà così vedrai…
    un bacio

  28. Beauty Tools says:

    Per quanto pesante il dolore và attraversato e vissuto. Occupare il tempo con altro è solo un lievito che prima o poi fa straripare la torta dentro il forno.
    Non rimandare lo sfogo, vivi a pieno queste perdite con le loro emozioni laceranti, solo così potrai uscirne un po' meno distrutta e più capace di elaborare la perdita.
    Non ti dico che sarà una passeggiata, ma l'amore che hai provato e che provi per loro ti darà inconsapevolmente la forza per rialzarti dalla caduta e li renderai ancora più orgogliosi di te.
    Ti abbraccio.
    Ps: grazie per aver cliccato su pubblica…

  29. Manuki says:

    Grazie ancora a tutti!!
    i vostri commenti mi hanno davvero riempita di vibrazioni positive!!!
    Grazie! Grazie e ancora Grazie!!

  30. MadiS says:

    Capisco il tuo dolore… anche io sto attraversando un periodo triste, in cui la morte bussa o fa capolino e ti fa ricordare che c'è, sempre… non so dirti come affrontare certi momenti bui, e so che nemmeno il fatto che 'non sei sola' in queste circostanze è di qualche utile conforto…
    Io spero che da certi dolori nascano comunque ricordi e forze inattese… per andare avanti, ancora.

  31. BaByLux says:

    Ciao Manuki,
    so che il mio sarà solo uno dei tanti commenti scritti qui..però voglio poter dire "io il mio pensiero in un commento ce l'ho messo, un pensiero che parte dal cuore".
    Ebbene si, sono qui a scriverti che ho da poco perso mio nonno, ma lo sa solo il mio fidanzato.
    Le amiche non capirebbero, non ascolterebbero..direbbero solo "Mi dispiace" ma alla fine dopo 10 minuti tornerebbero alla loro vita..quindi pazienza..
    Volevo solo dirti di farti forza in un modo o nell'altro, so che te lo dicono tutti ma prenditi una pausa dal mondo.
    Fai una passeggiata da sola..senza pensare a niente e ricomincia tutto solo quando ti senti pronta.
    Ti assicuro che andrà meglio.
    Comunque quando vuoi, puoi contattarmi per e-mail (c'è sul mio blog) ti prometto che ascolterò ogni tua lamentela o altro 🙂
    Un caro saluto,
    Barbara

  32. joey says:

    in questi casi le parole servono a poco perché qualsiasi cosa ti diciamo non può certo cambiare la situazione. che ti posso dire anch'io ho due fratelli malati che hanno subito il trapianto di rene io sono stata male ma siamo ancora qua e lottiamo per l'unica cosa che ci e stata data senza chiederla e ci sara tolta senza dirci quando ed e la VITA.vale la pena ancora sperare :-)ed essere felici.bacioni

  33. Sara Creazioni says:

    Ti ho appena consciuta ma non posso fare a meno di scriverti questo commento! Fai bene a tenerti impegnata, ma cerca anche di far sfogare le tue emozioni: piangi, disperati, urla! Ma non tenere tutto dentro! Il dolore non può essere represso soprattutto in queste brutte e strazianti situazioni. E se ti fa stare meglio continua pure a scrivere sul blog! Troverai tante persone pronte ad ascoltarti…. Ciao e ti sono vicina.
    Sara

  34. Lela - seaseight says:

    Un abbraccio forte forte. Ti capisco purtroppo…

  35. Eruannie says:

    Manu cara, purtroppo leggo solo ora questo tuo post…posso capire lo stato d'animo in cui ti trovi, ho passato anch'io di recente una sitazione simile alla tua e brucia ancora parecchio.
    Hai fatto bene a sfogarti qui, innanzitutto perchè tenersi questi sentimenti dentro fa più male che bene, poi hai visto quante persone sono venute a lasciarti un pensiero e un abbraccio, seppur virtuale, ma che sono sicura ti sia arrivato forte e chiaro, e anche se non ci conosciamo di persona.
    Questo, come tanti altri blog, è un posto in cui stare bene con se stesse, un luogo di relax. Quindi approfittane e STAI BENE, te lo meriti assolutamente, e qui troverai tante persone ad ascoltarti e ad aiutarti.
    Ti abbraccio fortissimo! 🙂

  36. goddessinspired says:

    Semplicemente ti abbraccio, anche se virtualmente… Forte forte…! Giada.

  37. Selenia says:

    Com'è solito a una blogger mi sono trovata x caso sul tuo blog per chiederti gentilmente di seguirmi,ma quando ho letto "sfogo personale" non ho potuto fare a meno di leggere………il mio istinto!!
    "Perdere" questo è il punto.
    Perdere ciò che amiamo e che ha fatto parte della nostra vita ci turba,sconvolge i nostri equilibri,i nostri piani,sconvolge il nostro essere,questo è il motivo x cui tutto inizia ad andare con più lentezza o per altri con più velocità.
    La nostra mente e il nostro cuore non sono disposti a perdere.
    Il dolore altrui(in questo caso il tuo)mi mette tanta paura,paura di dover soffrire,questa è la seconda emozione che affiora in me,mentre la prima è quella di scriverti con il cuore in mano che ti sono vicina anche se non ci conosciamo…
    Un bacio Selenia

  38. Des says:

    Anch'io ti lascio un abbraccio forte… senza aggiungere parole a quelle splendide che leggo qui sopra. Ju

  39. Mousse says:

    E' incredibile come la vita alla fine sia fragile. E non ci pensiamo..Lo sappiamo bene, ma non ci pensiamo quasi mai e quando qualcosa di brutto accade ci accorgiamo di quanto alla fine siano stupide tante cose che facciamo, o di come al contrario siano incredibilmente importanti certe cose che diamo per scontate. Le cose più piccole, chje sembrano più insignificanti. Eppure l'uomo è fatto così e si accorge di come le cose belle siano tutte attorno a lui solo quando qualcosa cambia.
    Mi spiace tanto e spero nel frattempo che tuo zio stia meglio.

  40. DaniVerdeSalvia says:

    Quante volte ho scritto cose analoghe e poi ho cancellato tutto… Vedi, ognuno blogga a suo modo anche il proprio intimo: a me era bastato scriverlo per sembrarmi di essermi sfogata.
    Questi momenti all dark capitano, purtroppo capitano, e sembra impossibile restare a galla.
    Io il mio blog lo ho aperto proprio in uno di questi momenti, e per fortuna, che altri ne sono poi giunti, e se non avessi avuto quelle pagine pure e scoglionate dove far finta di esser sani mentre tutto attorno andava a rotoli…
    Sta sù, tutto passa, e non scusarti mai di quello che scrivi: queste pagine son solo tue, e le riempi come vuoi, sempre.

I vostri commenti...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.