Appunti di Spignatto: Deodorante Spray n.2

Questa ricetta è simile a quella usata in questo post di Luciap, spignattatrice provetta che scrive sul forum di Lola. Si tratta di un Deodorante all’Allume di Rocca e Aloe Vera.

Ho letto approfonditamente il thread e quindi ho modificato un po’ il modus operandi rispetto a quello del post originale seguendo i consigli di altre lettrici del forum e di Lola stessa.

Come per il deodorante al Bicarbonato anche in questo caso partiamo da una soluzione satura. Per saperne di più sulla soluzione satura potete leggere l’articolo sul deodorante al bicarbonato.

Per realizzare la soluzione satura ho seguito il suggerimento di Lola, sempre nel thread di cui sopra, di scaldare l’acqua distillata poichè a temperature più alte l’allume si sciolge più facilmente ed io ho solo la pietra, non la polvere.
Ho usato circa 100/110ml di Acqua demineralizzata.
Ho fatto tutto in un vasetto di vetro munito di coperchio per poter agitare senza problemi la soluzione. Sono andata per tentativi ma tenete conto che a 20°C la solubilità dovrebbe essere di circa 140g/l quindi per 100gr di acqua ne dovrebbero servire 14 di allume.

Il solvente (l’acqua) scioglie più allume a temperature alte quindi  in acqua calda potreste provare direttamente con 20g.
Fate raffreddare la soluzione prima di usarla e se è andato tutto secondo i pieni troverete che nel raffreddarsi un po’ di allume sarà ri-precipitato sul fondo.

A questo punto prelevate la soluzione satura per il deodorante. Se rimane allume sul fondo non buttatelo, potete conservarlo per un’altra soluzione.

Mi raccomando di pulire accuratamente tutti gli attrezzi ed i contenitori utilizzati prima e dopo l’utilizzo.

Ecco qualche consiglio su come fare:

Pulizia dei contenitori riciclati e degli utensili per lo spignatto

 

Ingredienti:
Soluzione staura allume 100g
Aloe vera   99%   15g
Glicerina 5g
o.e. camomilla 3gtt
o.e. lavanda 5gtt
o.e. tea tree 8gtt

Versate la glicerina l’aloe vera e gli oli essenziali nella soluzione e trasferire nel contenitore vuoto.
Agitare sempre prima dell’uso.

Considerazioni post-spignatto.
Inizialmente ho provato a mettere questo deodorante in un vaporizzatore, ma dopo qualche spruzzo ha otturato la valvolina. Per fortuna mia mamma mi aveva tenuto qualche vuoto tra cui c’era anche un contenitore di un deodorante Breeze che fa proprio al caso.
Potrebbe andare bene anche in un roll-on.

Il pH del deodorante è piuttosto acido (pH 3) ed anche se si potrebbe pensare di utilizare il Cosgard come conservante mi è parso di capire leggendo sul forum di Lola che è sconsigliato perchè potrebbe far reazione con l’allume e far precipitare la soluzione.
Lola consiglia di lasciarlo senza conservante per via del pH acido che dovrebbe tenere alla larga la proliferazione di batteri. Ovviamente anche in questo caso se aggiungiamo il solubizzante rendiamo il tutto più esposto alla formazione di batteri quindi anche questo non è consgliato.

Esattamete come per il  deodorante al Bicarbonato anche in questo caso vorrei cercare una soluzione per conservare il composto senza che precipiti in modo da poter solubizzare gli o.e. senza problemi.
Come al solito chiedo suggerimenti alle più esperte per risolvere questi dubbi!

Per il resto anche questo deodorante funziona piuttosto bene su di me ed anche su Fede, che mi fa sempre da cavia!

….e non si dica che io testo sugli Animali! Io testo sui mariti!

L’Allume di Potassio, oltre ad essere deodorante è anche un lieve antitraspirante quindi se avete problemi di sudorazione abbondante vi aiuterà. Anche qui l’azione antibatterica è svolta da Tea Tree e in parte anche dalla Lavanda.
Aloe e Camomilla hanno invece effetto lenitivo.
Rispetto al deodorante al bicarbonato questo risulta meno aggressivo, ma io non ho mai avuto problemi di reazioni con alcun deodorante.

Come vi sembra questo esperimento?
Pronte per sperimentare?
Avete consigli da darmi?
Alla prossima e Buon Weekend!

8 thoughts on “Appunti di Spignatto: Deodorante Spray n.2”

  1. Molkinaify says:

    Da profana degli spignatti mi sembra più "completo" rispetto a quello col bicarbonato, però proprio perchè sono assolutamente ignorante in questo campo per me sarebbe più facile da ricreare quello al bicarbonato. Domanda: vanno agitati prima dell'uso o non c'è rischio che le varie componenti si separino?

    PS: Mi raccomando, specifica sulle etichette che il prodotto è stato testato sul marito e che Manuki non è un marchio cruelty free u.u

  2. Manuki says:

    @Molkinaify:Si entrambi vanno sempre agitati prima dell'uso? Nell'altro articolo l'ho scritto qui se non l'ho scritto lo aggiungo subito!

  3. TuristadiMestiere says:

    qui da te si imparano sempre tantissime cose…ma tu sei una sperimentatrice 🙂 Casa tua è diventata un piccolo laboratorio!!! P.S. partecipo a un concorso online per diventare Marco Polo…se ti va, votami!!! 😛 Spudoratissima, lo so!!!

  4. Vintage Makeup says:

    Sounds great! I'm loving the packaging 🙂

  5. Maria Oliveira says:

    Olá,vim conhecer seu cantinho e aproveitei para seguir.
    Parabêns pelo Blog!!!

    Vem me visitar também e fique a vontade!!!
    Se quiser seguir,sinta-se em casa,sera um prazer tê-la por lá!!!!
    Beijinhos!!!

    umamulherbemvestida.blogspot.com

  6. Aru says:

    Manu sei troppo brava!! 😀

  7. LaDamaBianca says:

    Mitica 🙂

  8. Veronica says:

    che dire, complimenti!

I vostri commenti...