Review Deodorante Dove Natural Touch

Vi ho già parlato altre volte dei deodoranti Dove e oggi vi presento una delle novità di quest’anno: Dove Natural Touch.
In questo deodorante sono stati inseriti, o meglio disciolti, i Sali del Mar Morto.
Ma perchè dovremmo volere dei sali nel nostro deodorante?
Il sale non brucia?

Qualche tempo fa sono stata invitata alla presentazione di questo prodotto ed ho avuto il piacere di parlarne con l’ospite d’onore di questo evento il professor Paolo Pigatto, dermatologo e Presidente SIDAPA, che mi ha raccontato qualche fatto interessante riguardo a questi sali…

Situato tra Israele e Giordania, nella depressione più profonda della Terra (a circa 400 metri sotto il livello del mare), il Mar Morto è un bacino chiuso senza emissari, in cui confluiscono le acque ricche di minerali del fiume Giordano. La sua famosa, altissima concentrazione salina è dovuta al clima caldo e all’assenza di precipitazioni, che favoriscono la forte evaporazione ed il deposito di minerali.

I minerali del Mar Morto sono da sempre apprezzati per le loro riconosciute proprietà nella cura della pelle: riattivano infatti il naturale processo rigenerativo cellulare. Erode il Grande, intuendo le virtù benefiche legate ad essi, decise di creare sul Mar Morto il primo centro benessere della Storia. Secondo la leggenda, Cleopatra e la Regina di Saba furono fra le prime ad apprezzare le preziose proprietà idratanti dei minerali del Mar Morto.

Nelle acque del Mar Morto sono presenti oltre 20 tipi diversi di minerali, tra cui Potassio, Magnesio e Calcio, molto simili a quelli che si trovano naturalmente nella nostra pelle. È stato dimostrato come i minerali del Mar Morto, applicati sulla pelle, risveglino il metabolismo cellulare, ripristinando il regolare processo rigenerativo della pelle.
Grazie alla loro struttura molecolare, infatti, i minerali del Mar Morto penetrano in profondità negli strati cutanei ed interagiscono con le cellule. Si innesca così un processo definito di osmosi inversa che permette ai minerali di rilasciare proprietà indispensabili per il benessere della pelle, stimolando allo stesso tempo la naturale eliminazione di liquidi e tossine in eccesso. 
Accanto al metabolismo cellulare, i minerali essenziali presenti nella nostra pelle sono responsabili della stabilità del livello d’idratazione cutanea, perché trattengono meglio l’acqua nei tessuti. Il Calcio, ad esempio, favorisce la permeabilità della membrana cellulare; il Sodio, invece, attiva il trasporto di sostanze nutritive tra cellula e cellula; il Magnesio, stimola la sintesi proteica mentre il Potassio regola l’equilibrio idrico.

L’ inquinamento, l’esposizione solare e lo stress riducono l’idratazione cutanea quindi nella ricetta di bellezza della tua pelle non può quindi mancare un giusto apporto di minerali, che reintegri quelli che normalmente perdi durante l’arco di tutta la giornata.


I minerali del Mar Morto, così simili a quelli che si trovano nel nostro corpo, sono quindi preziosi alleati per aiutare la tua pelle a ristabilire e poi mantenere la sua naturale idratazione.

Dall’unione tra i deodoranti Dove ed il naturale potere idratante dei minerali del Mar Morto nasce quindi Dove Natural Touch, il primo deodorante con Minerali del Mar Morto, che lascerà la tua pelle protetta a lungo ma soprattutto idratata come mai avresti pensato.

La pelle delle braccia è infatti particolarmente delicata e ha bisogno di costante idratazione per restare morbida e senza irritazioni. Grazie al deodorante Dove Natural Touch la tua pelle resta asciutta, fresca e idratata naturalmente per tutto il giorno.
Il segreto è nella formula, che combina lo storico ¼ di crema idratante, arricchito con estratto di olio di semi di girasole, alle superiori proprietà idratanti dei minerali del Mar Morto.

Grazie a questa formulazione il deodorante Dove Natural Touch risulta davvero delicato anche subito dopo la rasatura e aiuta a prevenirne le classiche irritazioni.
Come da tradizione dei deodoranti Dove è efficace davvero a lungo e non mi ha mai tradita in questi due mesi e mezzo di utilizzo, nemmeno nel periodo del ciclo in cui la mia sudorazione aumenta e cambia odore, grazie agli ormoni probabilmente!
Il profumo è davvero ottimo e piuttosto unisex, infatti ha potuto utilizzarlo anche Fede e non ne è rimasto deluso.
Abbiamo provato principalmente le formulazioni Vapo e Stick e devo dire che mi sono trovata benissimo con entrambi. Non macchiano i vestiti e sono davvero efficaci.
Il packaging è quello classico Dove, con i colori scelti per questo nuovo prodotto.
I prezzi sono il linea con gli altri prodotti del marchio.

    Dove non è certo un marchio Eco-Bio ma ci sono occasioni in cui i deodoranti Bio non sono all’altezza della situazione, o almeno non ne ho ancora trovati di così efficaci.
    Dove comunque non contiene Parabeni anche se contiene Aluminium Clhorrohydrate, per il quale esistono ipotesi controverse riguardo all’azione antitraspirante e alla possibilità di assorbimento da parte dell’epidermide.

    INCI:
    aqua, aluminum chlorohydrate, coco-caprylate/caprate, dicaprylyl ether, glyceryl stearate, glycerin, parfum, ceteareth-20, PEG-40 hydrogenated castor oil, ceteareth-12, cetearyl alcohol, cetyl palmitate, PEG-4, maris sal, tocopherol, benzyl alcohol, benzyl salicylate, citral, geraniol, hexyl cinnamal, limonene, linalool.

    Se vi può interessare vi riporto anche l’intervento del professor Paolo Pigatto, dermatologo e Presidente SIDAPA
    (Società Italiana Dermatologia Allergologica Professionale Ambientale)sali del mar Morto: un modello naturale di efficacia per l’idratazione e la cura della pelle

    “La storia è quanto mai ricca di esperienze aneddotiche in cui l’utilizzo empirico, singolo o integrato, di risorse naturali, quali acque, fanghi, grotte e peculiarità microclimatiche di alcune aree geografiche, ha dato impulso a pratiche terapeutiche molto prima della dimostrazione scientifica degli effetti benefici per l’organismo. Un esempio emblematico è il Mar Morto, la cui formazione si stima avvenuta 280 milioni di anni fa: la sua popolarità, documentata già dalla Bibbia e accresciuta da eminenti studiosi, tra cui Aristotele, Galeno e Plinio il Vecchio, hanno contribuito ad alimentare rinnovare nei secoli un rinnovato interesse per le sue virtù salutistiche, in parte svelate dalla ricerca soltanto a partire dagli anni 50. L’acqua di questo immenso bacino salato, situato in una depressione di 400 metri che caratterizza quest’area come la più bassa della terra, è tutt’altro che inerte e priva di vitalità, a dispetto del suo nome. Essa, infatti, presenta una concentrazione particolarmente elevata di sali, 33% rispetto al 3% dell’oceano, quali magnesio, sodio, calcio, fosforo, bromo e cloro. Tra le molteplici applicazioni cliniche spiccano quelle dermatologiche, per il trattamento di psoriasi, dermatite atopica, lichen, vitiligine e numerose alterazioni su base immunitaria. Il magnesio, per esempio, agisce da regolatore del ricambio delle cellule cutanee, mentre zinco e selenio esplicano un ruolo importante nell’organizzazione e nell’efficienza del sistema difensivo. La particolare composizione minerale del Mar Morto, inoltre, contrasta nella cute i fenomeni ossidativi e infiammatori, responsabili di eventi lesivi e dell’invecchiamento, e concorre a ristabilire non soltanto un equilibrio metabolico e strutturale ma anche la funzione barriera e i processi di interazione e scambio con l’ambiente esterno. Da queste osservazioni si possono trarre due spunti di riflessione: innanzitutto l’efficacia, comprovata dal significativo miglioramento di varie condizioni patologiche, acquista una valenza importante anche in ambito cosmetologico: la cura quotidiana della pelle trova pertanto nei sali del mar Morto un valido strumento o per così dire una “base” a cui è possibile aggiungere ulteriori componenti ad azione sinergica. In secondo luogo va ricordato che la ricerca dermatologica èattualmente orientata alla messa a punto, oltre che di nuovi presidi, di strategie di supporto complementare, che consentano cioè di coadiuvare e massimizzare i vantaggi di eventuali trattamenti nella cute compromessa e, in quella sane, di preservare l’idratazione, il trofismo e più in generale un assetto fisiologico ottimale attraverso l’apporto mirato di opportuni elementi chiave. La formulazione di un deodorante con minerali del Mar Morto assume dunque un significato di particolare originalità innovativa. Non soltanto perché ispirata a un modello naturale, riferimento per la stessa ricerca moderna, ma anche perché, con un prodotto di semplice e scontato impiego quotidiano, offre l’opportunità di soddisfare il costante bisogno di cura, non sempre adeguatamente valorizzato, di quell’importante organo di mediazione e contatto con il mondo che è la nostra pelle.”


    In breve:

    • Prodotto: 
    • Packaging: 
    • Inci: 
    • PRO: Efficacia e delicatezza. Lascia la pelle fresca e idratata
    • CONTRO: Inci non verdissimo
    • Lo ricomprerei? Ricompro spesso i prodotti Dove provando anche altre formulazioni.
    • Lo consiglio? Sì, per chi cerca efficacia e delicatezza

    Dove Natural Touch è disponibile nella grande distribuzione in vari formati:

    • formato spray da 150 ml al prezzo consigliato di € 4,08
    • formato roll on da 50 ml al prezzo consigliato di € 2,95
    • formato vapo da 75 ml al prezzo consigliato di € 4,71
    • formato stick da 30 ml al prezzo consigliato di € 2,95

    E voi utilizzate i prodotti Dove?
    Avete già provato questo nuovo prodotto?

    Alla prossima e Buon Lunedì!!

    Disclaimer: Questo prodotto mi è stato omaggiato a scopo valutativo. Ringrazio l’azienda per questa opportunità.
    Nessuna condizione è stata posta per l’invio dei prodotti e la recensione rispecchia il mio reale giudizio.

    4 thoughts on “Review Deodorante Dove Natural Touch”

    1. Hermosa says:

      Io ho ricevuto il vapo da testare e lo sto usando proprio in questo periodo…e per ora mi sta piacendo 🙂

    2. sabrys says:

      a me sta piacendo molto,e inaspettatamente,devo dire 🙂

      1. Manuki says:

        perchè inaspettatamente?
        di solito non ti ci trovi bene con questo marchio?

    3. mybeautyweek says:

      molto buono , mi piace questa nuova immagine.Il termine ''minerale/i'' mi manda in brodo di giuggiole:D

    I vostri commenti...

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.