La mia esperienza con Sarenza (che fa anche rima!)

Un mesetto fa mi sono messa in testa di cercare in rete un paio di zeppe che mi piacessero perchè quello che avevo visto nei negozi non mi soddisfaceva affatto o per tipologia o per  prezzo!

La mia intenzione era di trovare qualcosa di comodo con cui poter camminare almeno un po’ senza essere afflitta dalla piaga dell’estate: le vesciche!

Sì perchè con i tacchi il mio problema principale d’estate è questo, non tanto il fatto che sono alte o che sono instabile!
Quindi ho analizzato tantissimi modelli per cercare quelli che, a prima vista, non avessero parti troppo dure, cuciture troppo spesse, materiali che generano sudore (la finta pelle, per esempio).

Cerca e ricerca sui siti che guardo di solito ho trovato un buon compromesso tra stile e prezzo su  Sarenza.it 
Non avevo mai ordinato da questo sito ma mi sembrava che fosse sufficientemente “solido” e  i presupposti c’erano tutti perchè non fosse un buco nell’acqua!

Per chi non lo conoscesse è un enorme negozio online di scarpe con sede in Francia. Ha più di 500 marchi disponibili con nuovi arrivi giornalieri.
La politica è spese di spedizione gratuite e reso gratuito.
Cosa c’è di meglio per provare senza pura che il numero sia sbagliato? O che qualcosa non sia come te l’aspetti vedendola a video?

Tra l’altro ci sono 100 giorni di tempo dalla ricezione del pacco per rendere il prodotto, che chiaramente non dev’essere stato utilizzato!
… con 100 giorni di tempo però si può di sicuro rimediare ad un acquisto impulsivo …ma anche provare le scarpe in casa per qualche ora e per più volte!

Decido quindi di provare con due paia di scarpe, entrambe foderate in pelle:

Del modello di Georgia Rose esiste il 35 e mi ci butto a pesce. Di quelle di Kelsi Dagger prendo il 36, numero più piccolo sperando che il fatto che siano tutte allacciate aiuti.
Per la cronaca io porto quello che dev’essere un 35,5… sai che cu*o! =)

Dopo una decina di giorni arriva il mio pacco!
Provo le scarpe in maniera estensiva, sempre in casa ovviamente, e scarto subito quelle di Kelsi Dagger perchè il cinturino è molto rigido e mi crea fastidio sotto il malleolo. Inoltre noto che le fasce davanti sono cucite a due distanze diverse dalla punta sulle due scarpe rendendole, anche se di poco, asimmetriche…  tra l’altro il soprattacco è di plastica durissima ed ho cercato di ammazzarmi 2 volte scivolando sul parquet! :-/
Per 109€ pretendo qualcosa di meglio!

Come dicevo prima il mio intento rimane comunque di trovare qualcosa con cui io possa camminare e dopo qualche altra prova decido che mi voglio tenere quelle di Georgia Rose, che hanno  la suola in gomma e una buona calzata.

Unico problema: il perenne dubbio del numero, come spesso capita!

Cosa fare?

Decido di rispedire Kelsi Dagger a casa e ordino il 36 di Georgia Rose.
Il reso è facile da fare. Si sceglie l’ordine da rendere e se ci sono più prodotti si indica quale si vuole rendere. A questo punto viene automaticamente creato il documento di reso con l’etichetta da attaccare al pacco, quella da dare al corriere e quella da farsi firmare come ricevuta.
Bartolini dovrebbe chiamare per prendere appuntamento e passa direttamente da voi.
A me non hanno chiamato ma c’è sempre qualcuno perchè l’ho fatto ritirare presso la ditta dei miei dove Bartolini passa ogni giorno.
Dopo nemmeno una settimana mi arriva il rimborso.

Quando poi arriva il 36 di Georgia Rose lo provo e decido che ci sto più comoda, quindi  devo restituire il 35.

Qui sorge il problema. Il reso gratuito vale una sola volta per spedizione, ma quando si va a scegliere quale prodotto dell’ordine XYZ restituire questo importante particolare non è evidenziato!
Sembra che si possa poi scegliere anche l’altro una volta che si sarà deciso se tenerlo o meno…
Invece no!

Diciamo che è stato un po’ un concorso di colpa, ma avrei preferito vederlo scritto a chiare lettere!
Avrei dovuto tenere tutto e rispedire una volta presa la decisione.
Mi hanno fatto comunque restituire il prodotto spedendo il pacco alla sede di Bartolini qui a Milano ed ora sono in attesa del rimborso.
Quindi tutto bene quel che finisce bene anche se ci ho rimesso una spedizione!

Alla fine il mio consiglio è, visto che non si paga la spedizione, meglio fare un ordine per ogni paio di scarpe!

Spero che la mia piccola disavventura sia utile a qualcuno!
Il servizio clienti di Sarenza è comunque di ottimo livello anche se ci mettono almeno 48ore a rispondere alle e-mail.
Non mi sembra un  problema visto i 100 giorni di tempo che si hanno per rendere il prodotto e tra l’altro esiste un numero di telefono per le urgenze.
Se poi ci si iscrive alla newsletter si ricevono spesso sconti e links per vendite private.

Voi avete già acquistato da questo sito?
Come vi siete trovate?
Se no, vi ispira come negozio?
Come vi sembrano le mie Georgia Rose?

Buon Week-End!

22 thoughts on “La mia esperienza con Sarenza (che fa anche rima!)”

  1. Fanni says:

    Che belle! Mi piacciono tantissimo ed io sto proprio cercando un paio di zeppe così, con la suola di corda! Adesso vado subito a fare un giro su Sarenza… 🙂

    1. Manuki says:

      Ci sono anche di un bellissimo color corallo ma questo verdino mi ha conquistata!

  2. Ery says:

    Quelle che hai dovuto scartare sembravano bellissime, ma anche quelle che hai tenuto sono molto carine! Io a comprare online le scarpe non ci provo proprio, ho un piede problematico, e farei continuamente avanti e indietro dall'ufficio postale.

    1. Manuki says:

      Mi hai fatto rendere conto che ho omesso un passaggio fondamentale del reso gratuito!!!
      Viene Bartonini a ritirare il pacco! Ora lo aggiungo!

    2. Ery says:

      Questo rende la cosa più interessante. 🙂

  3. Alessandra ~ Miss Boom Baby ♥ says:

    non ho mai acquistato scarpe on line e credo non lo farò mai…ho sempre difficoltà a trovare delle scarpe comode, spesso con marche famose una mi sta bene e l'altra mi sta larghissima. ho trovato invece la pace dei sensi da Globo (non so se esista in tutta Italia), le scarpe costano poco e hanno una qualità media, basta saper cercare 😉 l'ultima volta ho preso un paio di sandali a 19€ che sono comodissimi, molto meglio di una paio pagate quasi 60€ da scarpa mondo che hanno retto 3mesi poi si sono totalmente distrutte!

    1. Manuki says:

      Hai ragione a dire che non importa marca e prezzo con la comodità! Sono d'accordo.. io non conoscevo queste marche non le ho cercate per nome insomma…
      Il mio problema è ocn il numero… spesso purtroppo di 35 ne hanno solo uno nei negozi e finisce presto. Non conosco Globo ma guarderò per vedere se c'è anche qui!

  4. Siboney2046 says:

    Non ho mai acquistato online scarpe, sono un po' dubbiosa in proposito!

  5. *mezzaluna* says:

    non ho mai acquistato da questo sito, in verità mai scarpe on line >.<
    ottima scelta la tua, ti stanno benissimo!

  6. ♥ Bambi ♥ Organic Cosmetics Reviews! says:

    belle belle quelle scarpe tesor
    mi dispiace per il numero sbagliato, ma che piede piccino piccio 🙂
    non ho mai acquistato da un sito online scarpe (tranne un paio da topshop che consiglio perche è un sito onesto)
    hai provato zalando? io vorrei ordinare un paio di timberland, quest'anno vado a fare un di climbing in america ma non so bene.. meglio se vado da timberland .. hahaha

    un bacione tesoro 🙂

  7. KATPAOLA says:

    Simpaticissimo questo post mi sono divertita un sacco a leggere le tue peripezie "zeppose" e quello che hai nella foto sono bellissime:)

  8. LaDamaBianca says:

    Ti stanno bene, mi piace anche il colore.
    Non conoscevo neppure questo sito, sono titubante a ordinare scarpe o abiti online, anche quando le condizioni sono tutto sommato favorevoli come in questo caso.

  9. Federica - Ecobiopinioni says:

    Sei una fonte di informazioni! Ovviamente vado subito a spulciarmi il sito. La tua esperienza sono sicura servirà ad altre per evitare lo stesso inghippo. Belle le zeppe. Mi pare ti stia divinamente il 36. Ciao

  10. mybeautyweek says:

    Acquisto volentieri online…anche le scarpe:)Conoscevo questo sito ma non ho ancora preso niente, ho inaugurato invece spartoo e zalando con i quali mi sono trovata bene.

    sembrano perfette le tue zeppe…molto bello anche il colore.

  11. Shop in progress... says:

    Davvero belle!!!!! Solo che io le scarpe, on-line, non riesco proprio a comprarle…acquisto troppo 'complicato'!!! 😉

  12. Patri - LAismydream says:

    Non conoscevo questo sito ma hai il piedino piccolo da Cenerentola come mia madre e mia sorella, vi invidio O_O io porto un 39 in estate ma in inverno mi è capitato di arrivare anche al 43..

  13. ThePauperFashionist says:

    A me non piace molto comprare in internet, preferisco l' "ebbrezza del camerino" XD Però queste zeppe sono bellissime!

  14. Misato-san says:

    mi piacciono un sacco… io pero' niente spese online per le scarpe, i miei piedi dicono no, anche perche' ho un numero basso come te (36) ma la pianta larga e il collo alto, e questo alle case produttrici non piace per niente…

  15. Carol Hassan says:

    peccato, le kelsi dagger erano veramente carine *_*

    però anche io mi associo, comprare scarpe online, nononooo! 😀
    Carol
    from
    http://curlsandfrecklescs.blogspot.it/

  16. monia damico says:

    Sarenza è un e-commerce poco conveniente. Anzi una vera e propria fregatura. Ho visto delle scarpe estive di F-trope che costano 100 euro su Sarenza e circa 30 sul sito della casa produttrice. E' ridicolo. Non sembrano molto seri.

    1. Manuki says:

      Mi dispiace che tu pensi in questo modo. Non conosco il marchio ma da quello che ho visto sul sito italiano e stanno facendo degli sconti mentre su Sarenza no. Quelle non in sconto sono più o meno allo stesso (esorbitante) prezzo. E' chiaro che se su quelle in saldo c'è un bello sconto il divario lo senti parecchio. NOn voglio difendere Sarenza a spada tratta. Io ho avuto questa esperienza e poi basta e l'ho raccontata ma mi sembra un po' fuori luogo venire a lamentarsi di Sarenza sul mio Blog, potresti scrivere loro quello che hai scritto in questo commento. Probabilmente otterresti un riscontro maggiore.

I vostri commenti...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.