Appunti di Spignatto: Senza MaiSenza….

E’ davvero molto tempo che non mi faccio tentare da qualche prodotto di detergenza Lush.
L’ultimo è stato il cubotto Hammam e potete leggere qui le mie impressioni.

Per quanto mi riguarda Lush ha fatto centro con la collezione Emotional Brilliance di cui vi avevo parlato in questi articoli, ma altrimenti per le altre cose una volta che leggo l’INCI mi sento un po’ presa in giro dal prezzo.
Innegabile però il fatto che le profumazioni siano meravigliose e le botteghe deliziose!

Tantissime Blogger e Youtuber  hanno adorato il famosissimo Maisenza ed incuriosita sono andata a leggerne l’INCI.
Eccolo qui:
Amido di Mais (Zea mays), Glicerina Vegetale (Glycerine), Talco (Talc), Acqua (Aqua), Olio Essenziale di Mais (Zea mays), Polenta (Zea mays), Polvere di Cannella (Cinnamomum zeylanicum), Profumo (Parfum), Estratto di Gardenia (Gardenia jasminoides), Popcorn (Zea mays).

Tra l’altro sembra che la pagina internet del prodotto non si apra e sul sito italiano non lo trovo più…  Siamo davvero senza!?
Edit: Mi dicono dalla regia che era un prodotto natalizio, almeno qui in Italia. (Grazie a Sara Fatina e MaRa!)… quindi siamo Senza MaiSenza! ^.^

A parte l’olio essenziale di Mais e l’estratto di Gardenia che non avevo e la profumazione che non è specificata devo dire che non è affatto difficile replicarlo con le quattro cose che abbiamo in dispensa.


Ho messo in fila gli ingredienti ed ho cercato di rispettarne l’ordine: i primi ingredienti dell’INCI sono quelli la cui presenza nel prodotto è maggiore ed ho fatto un tentativo con questa ricetta:
Amido di mais 60gr
Glicerina 40gr
Talco 10gr
Acqua 15gr
Argilla Bianca 10gr
Polenta (quella più sottile che trovate) 5gr
Polvere di Cannella 1gr
Olio Essenziale di Cannella 2gt
Fragranza Mirtillo Dragonspice (Opz.) 3gt
Pop Corn q.b.

 

Non somma a 100 come nei migliori spignatti ma viene una pasta abbastanza soda.

Ho mescolato l’acqua e la glicerina e poi incorporato tutti gli altri ingredienti poco alla volta per raggiungere la consistenza.
I pop corn li ho messi solo di decorazione.
Mi raccomando non esagerate mai con cannella ed olio essenziale di cannella perchè sono irritanti per la pelle.

Mi raccomando anche di pulire accuratamente tutti gli attrezzi ed i contenitori utilizzati prima e dopo l’utilizzo.
Qui  trovate qualche consiglio

Pulizia dei contenitori riciclati e degli utensili per lo spignatto

 


Appunti post spignatto:
A posteriori non userei la polenta perchè fa uno scrub piuttosto aggressivo, a meno di non utilizzare quella macinata più fine, la “Fioretto” che però non avevo. Magari potrei optare per la semola di grano duro (anche se si perde un po’ il fil rouge del Mais).
Per il resto questo detergente è davvero delicato e lascia la pelle morbida e compatta.
Edit 15/05/2013:
Senza conservante dura al massimo un mesetto e dipende dalle condizioni di umidità del bagno.
Se ne volete spignattare di più consiglio di inserire qualche goccia di conservante (cosgard, per esempio)

A chi non lo sa può sembrare strano ma le farine e le argille sono effettivamente degli ottimi detergenti e sono molto delicati sulle pelli più reattive che magari non sopportano i tensioattivi o schiumogeni.

Se avete voglia di dare un’occhiata potete trovare altre ricettine con le farine su questo libro pdf di libera circolazione “Cosmesi Naturale Pratica” edito da Stampa Alternativa e scritto da Francesca Marotta.
In questo libro ci sono degli spignatti davvero basici come detergenti con le farine, maschere e qualche cold cream, ma si possono trovare degli spunti interessanti.

Voi avete provato il vero MaiSenza?
Come vi sembra il mio esperimento?
Somiglia all’originale almeno visivamente?

Buona Pasqua a tutti!

46 thoughts on “Appunti di Spignatto: Senza MaiSenza….”

  1. valeottantadue says:

    u.u complimenti..io faccio sempre e solo cose semplici nello spignatto..qualche ingrediente mi manca sempre..però quella di riprendere lush è una bella cosa..amo alcuni loro prodotti ma costano davvero un occhio!!!sogno sempre di farmi le bombe da bagno ma non riesco a trovare l' acido citrico anidro …

    1. Manuki says:

      lo puoi trovare in qualche farmacia (devi chiedere ma lo paghi una fgortuna) oppure nei negozi che vendono detersivi bio perchè viene usato conme ammorbidente (officina Naturae ne fa un secchello da 750gr) io l'ho preso qui: http://www.percarbonatodisodio.it/index_file/Page411.htm
      anche se il sito è un po' grezzo e si ordina via email con pagamento bonifico loro sono davvero gentili e i prezzi bassi

    2. valeottantadue says:

      ma grazie… do subito uno sguardo..=)ti farò sapere se riesco a metterne insieme una..per fortuna sui blog girano le ricette..cosa farei senza i blog?

    3. Manuki says:

      vero! i blog sono una fonte inesauribile di spunti!
      io non ho mai fatto le bombe da bagno sono percè non ho la vasca se no ne produrrei a tonnellate!!! =)

  2. Drama&Makeup says:

    Ma dai!! Io sono una di quelle che ama il Maisenza ! Non penso che sarei in grado di spignattare nulla perché probabilmente farei un casino, però che bello *__*

    1. Manuki says:

      Be' dai qui c'è davvero poco da far casino…. è più semplice di fare una torta!

  3. Lamia says:

    Grazie per la ricetta!! La proverò sinceramente! Amo i prodotti Lush, ma come dici tu, molti si possono davvero riprodurre senza troppi problemi!

    1. Manuki says:

      Fammi sapere se la fai!

  4. Frivolezze in rosa says:

    Io mi sono innamorata di maisenza due settimane fa, magari una volta terminato proverò a fare questa ricettina 🙂

    1. Manuki says:

      Mi sa che l'avevo letto e per quello pensavo che fosse ancora in vendita…. magari questa ricettina di aiuterà a sopportarne la mancanza! POi fammi sapere se gli somiglia!

  5. Galatea Luna says:

    Bella ricetta, facilissima! Non ho provato il Maisenza ma a questo punto tenterò l'esperimento casalingo! Di Lush ultimamente ho acquistato lo scrub "Labbra da cinema" anche questo si può riprodurre con semplici articoli casalinghi.

    1. Manuki says:

      verissimo!! avevo postato anche una mini ricettina tempo fa parlando di routine labbra per l'inverno.

  6. Hermosa says:

    Niente, io non sono capace di spignattare e lo sai. Ma questa sembra davvero facile. Eccetto la Glicerina che non ho….

    Mumble rumble….

    Nel frattempo, buona Pasqua!

    1. Manuki says:

      la glicerina è più facile di quanto sembri: farmacia =)
      non hai più scuse!!

    2. Hermosa says:

      ARGH! Sono incastrata!!!:D

  7. Marina says:

    Che bella ricetta, grazie 🙂 Credo proprio che la proverò anche se non ho mai usato il prodotto Lush in questione.
    Ciao, Marina

    1. Manuki says:

      Fammi sapere se lo fai!

  8. Sara fatina says:

    Credo Che MaiSenza fosse un'edizione limitata che hanno fatto per Natale, forse è per quello che sul sito non si trova più… Io sono abbastanza imbranata con le ricette fai da te, ma questa sembra semplice, quasi quasi ci provo! 🙂

    1. Manuki says:

      ah ecco.. allora siamo davvero senza maisenza! =)

  9. LaDama Bianca says:

    Sei di una bravura ed una pazienza sconvolgenti 🙂 ti ammiro molto per questo.

    1. Manuki says:

      Grazie mille Dama!!! *.*

  10. MaRa says:

    Ciao Manuela! Purtroppo proprio qualche giorno fa, dicevo sulla pagina Facebook del mio blog (https://www.facebook.com/pages/The-Sweet-Beauty/115183348554685?ref=hl), che avrei voluto provare questo prodotto di Lush ed avevo incaricato una mia amica che vive a Modena di procurarmelo alla Lush che è li da lei (dalle mie parti non c'è!). Purtroppo però, in bottega, le hanno detto che ormai è fuori produzione, perchè era un'edizione limitata solo per il Natale!
    Nell'eventualità però, credo che sia reperibile sul sito Lush inglese, ed il nome è "LET THE GOOD TIMES ROLL"! 😉
    Un bacione, e grazie per la ricettina!! :**

    http://thesweetbeauty.blogspot.com

    1. Manuki says:

      Grazie delle info! Ho aggiunto una nota!

  11. Ery says:

    Cercherò di rifarlo appena mi procuro tutti gli ingredienti. Grazie Manu della ricetta!

    1. Manuki says:

      Fammi sapere se lo fai, mi raccomando!

    2. Ery says:

      fatta, anche se in versione provvisoria per mancanza di alcuni ingredienti, è gradevole, anche se in effetti la polenta macinata normale è un po' troppo esfoliante.

  12. Spendi e Spandi says:

    Ma che mito! L'aspetto è davvero molto simile!

    1. Manuki says:

      Yeee! =)

  13. pam1411 says:

    Grazie della bella ricetta!! Io adoro il Maisenza ma andando fuori produzione mi troverei senza! Per fortuna ci sono queste belle ricette facili facili! Grazie, appena finisco l'altro proverò questo.

    1. Manuki says:

      spero sia all'altezza delle aspettative!! io non conosco la profumazione dell'originale ma alla fine quella è una cosa che si può adattare ai gusti.

  14. Svampi says:

    Io non ho mai provato il Maisenza ma se è così facile mi sento davvero obbligata a provarlo 😀 devo solo recuperare un paio di cose *__* grazie Manuki, sempre utilissima!!!

    1. Manuki says:

      Grazie a te! =)

  15. Misato-san says:

    è meno giallo dell'originale. la profumazione era una cosa tipo… cheesecake? non so, è una roba buonissima, me ne sarà rimasta una dose per una volta… se vuoi una cavia per provarlo accetto un sample quando ci vediamo XDDDDDD

    comunque credo che la polenta dentro sia pochissima e fine perché la mia pelle delicatissima si è innamorata, l'ho usato tutti i giorni due volte al giorno per quasi due mesi senza problemi, con la konjac, e mi fa una pelle splendida…

    1. Manuki says:

      Allora sarà macinata più fine…quindi dona anche il colore più giallo.
      Se mi ricordo ne rifaccio un po'!

  16. Dony Cipriadiluna says:

    purtroppo non ho mai provato l'originale, però mi hai incuriosita parecchio ora ^_^

  17. ♥ Angie ♥ says:

    Non ho il talco e l'olio essenziale di cannella altrimenti avrei provato subito! *_________*

  18. Desert Rose says:

    Grandeeee!!
    Confermo che l'originale è più giallo – ho preso due barattoli, quando li termino proverò la tua ricetta, grazie!!

  19. Manu says:

    bellissimo blog, sono una tua nuova follower se ti va ricambia 😉

  20. Vanity Nerd says:

    Probabilmente mi stai salvando la vita ( 😀 ) quindi grazie, davvero, tantissimo 🙂 Se riesco a farlo ti faccio un fischio!

  21. Michela Littlestinker Emme says:

    Grazie giusto ero già in crisi di astinenza 🙂 anche io lo uso due volte al giorno ed ho una pelle delicatissima e reattiva ma lui calma tutto e la fa bellissima, in effetti è più giallo, bene da oggi in poi alla ricerca di polenta superfinissima 😉

  22. Daniela G. says:

    ma ti è venuto bellissimo *.* eh in effetti ai bimbi si fa il bagnetto con l'amido ^^ quasi quasi ci provo 🙂

  23. Biancaneve makeup says:

    Manu, la cannella è fondamentale? eventualmente si può sostituire con altro? a me non fa impazzire… ciao, gaia

    1. Manuki says:

      No, non è essenziale.
      Le cose essenziali secondo me sono le prime 5, la polenta solo se vuoi un pochino di scrub se no puoi fare a meno.
      Anche la profumazione la puoi fare come più ti piace.

  24. Isabella says:

    La farò sicuramente, senza conservante quanto dura?

    1. Manuki says:

      A me è durata un mesetto e tende a seccarsi quindi ho aggiunto un po' d'acqua. Chiaramente si può aggiungere anche un pochino di cosgard per conservarlo più a lungo.

I vostri commenti...