La Coppetta Mestruale – Lunette

Eccomi oggi con la seconda puntata dedicata alle varie Coppette Mestruali.
Oggi parliamo di un marchio Finlandese, Lunette.
E come al solito per cominciare vi racconto un pochino di storia del marchio presta dal sito:

Nel 2004, Heli Kurjanen, fondatorice e proprietaria del marchio Lunette, ha ordinato una coppetta mestruale su un negozio online. Ha incontrato alcuni problemi ad usarla, ma è era entusta dell’idea del prodotto. Heli era convinta che il prodotto poeva essere migliorato e ha deciso di progettare la una coppetta mestruale più facile e sicura da usare. Così nasce la coppetta mestruale Lunette!A differenza di altre copeptte mestruali, l’ Lunette è completamente liscia nella parte interna che la rende molto più facile da pulire. Il fondo è piatto in modo che nessun battere possa annidiarsi lì. La lunghezza , il diamentro e la forma sono progettati per il massimo comfort e si adattano bene alla maggior parte delle donne.Alla fine del 2005, Lunette è stata lanciata sul mercato finlandese realizzando ottime vendite, ed entro la fine di quell’anno, Lunette era anche disponibile on-line per i clienti internazionali. In poco tempo, Heli non era più una casalinga, ma un imprenditrice di successo.
La crescita di Lunette continuò per tutto il 2006 e la coppetta era disponibile nella gran parte delle farmacie finlandese. Nel 2007, Lunette sbarca nei mercati europei e mondiale. Entro il 2007, le coppette mestruali Lunette sono vendute nelle farmacie tedesche, e l’anno dopo, le farmacie slovene e austriache iniziato a vendere le coppette . Oggi Lunette è venduta in diversi paesi europei come la Francia, la Spagna, la Scandinavia, i paesi baltici, in Australia, Nuova Zelanda e negli Stati Uniti. Inoltre, la coppetta è disponibile in oltre 40 paesi attraverso le vendite on-line.

 

Ed ecco alcune informazioni su Lunette dal sito italiano:

  • fatta in silicone medico in Finlandia
  • anallergica, senza lattice, inodore, e sicura
  • conveniente e rispettosa dell’ambiente – con la cura adeguata durerà per anni
  • un’alternativa sanitaria e salutare ai tamponi usa e getta e assorbenti
  • facile da usare, pratica e confortevole. Ha bisogno di essere svuotata solo 2-4 volte al giorno e può essere utilizzata durante la notte
  • sicura in quanto non favorisce l’ umidità, i focolai di candidosi vaginale, cistiti o sindrome da shock tossico. Infatti la TSS non è mai stata collegata all’uso di coppette mestruali
  • adatta ad essere indossato durante l’attività sportiva e altre attività fisiche
  • facile da pulire e disinfettare tra periodi facendola bollire brevemente in acqua o lavandola con alcool
  • Ideato per le donne di tutte le età e taglie
  • progettato anche per le donne che non hanno ancora avuto rapporti sessuali così come per quelle che usano una IUD o un anello contraccettivo. Tuttavia, se state pensando di usare Lunette insieme a una spirale, si consiglia di parlarne con il medico
  • consente di monitorare il flusso, grazie alle linee di misura sulla parte interna della coppetta (5 ml e 13,5 ml il modello 1, 7,5 ml e 15 ml modello 2). Il rivestimento della coppetta è completamente liscio e il gambo è piatto, rendendo molto facile la pulizia
  • non deve essere usata durante le lochiazioni post-natale a causa del rischio di infiammazione
  • non altera la capacità di lubrificazione naturale della vagina, né asciuga la membrana del muco vaginale
Sul sito troviamo anche delle indicazioni per scegliere la taglia abbastanza dettagliate ed una tabella riassuntiva che vi copio qui sotto.

Il problema di questa tabella è essenzialmente che non è di lettura immediatissima e può fare sorgere dubbi su cosa fare se per esempio siamo donne adulte che hanno avuto figli con un flusso abbondante ma che sono attive nello sport.
Inoltre non prende in considerazione la statura che in proporzione rende anche l’idea di come sia la nostra vagina.

Nell’apposito articolo su come scegliere la coppetta avevo consigliato un test come partenza per individuare la taglia giusta e dato qualche consiglio derivante dalla mia esperienza.
E se proprio non riuscite a trovare una soluzione potete scrivere al distributore italiano di Lunette, Pannolinidamore, nella persona di Elisabetta che con me è stata molto disponibile e mi ha aiutata.

Ma veniamo a Lunette!
Ne esistono diverse colorazioni ed è fatta di silicone di tipo medicale.
I nomi delle diverse colorazioni non sono scelti a caso. Sono nomi di Dee, donne e simboli di potere, cosa piuttosto comune nella mitologia classica.
Io posseggo Áine (quella arancione), dea della luna e della fertilità nella tradizione Irlandese e Diana (quella verde) che nella mitologia romana era la Dea della caccia, delle foreste e protettrice delle donne a cui assicurava parti non dolorosi.

La taglia più piccola (1) è di una morbidezza media mentre quella grande (2) è un pelo più rigida poichè si suppone che dopo un parto o con l’età i muscoli si rilassino e la coppetta abbia bisogno di più rigidità per aderire perfettamente.

La taglia più piccola ha anche una leggera bombatura della coppa per massimizzare il volume della taglia più piccola. (la bombatura si vede bene anche dalla prima foto in alto)

Ho scoperto che per me la misura 2 è troppo grande e me ne sono resa conto raccontando ad Elisabetta, titolare di Pannolinidamore che avevo difficoltà ad estrarla e una volta mi ha dovuto aiutare Fede perchè mi stavo facendo prendere un po’ dal panico … (parlando di mariti premurosi!). Tra l’altro durante l’estrazione aprendosi di scatto creava anche un certo fastidio alle piccole labbra che io ho un po’ sporgenti.

Una volta risolto il problema “taglia sbagliata” ho potuto provare, sempre grazie alla gentilezza di Elisabetta, la taglia più piccola.

La coppetta è morbida e si piega agevolmente anche nella forma a C, che trovo la più comoda. Il bordo di questa coppetta è più sottile rispetto ad altre coppette rendendo più agevole piega e inserimento.
Dopo l’inserimento la coppetta si apre facilmente contro la parete vaginale.

Lo stelo piatto mi crea un pochino più di difficoltà rispetto a quelli tondi nella presa per tirare un pochino verso il basso la coppetta al momento della rimozione, anche se sono presenti le “alette” che creano un certo attrito soprattutto se si usano le unghie.
In questo periodo che le mie unghie sono debolissime ed ho fatto un po’ fatica a fare presa con i soli polpastrelli perchè chiaramente lo stelo è anche umido quando si va a sfilare la coppetta e lo stelo mi scivolava un po’.

Devo ammettere però che essendo piatto crea anche meno fastidi perchè si piega senza problemi seguendo il nostro corpo e non devo pensare a tagliarlo.
Cosa che comunque potete fare con qualsiasi coppetta se fosse per voi troppo lungo.

Le stesse alette sono presenti sul fondo della coppetta per facilitare il grip durante l’estrazione. Questa coppetta inoltre è stata studiata per essere particolarmente morbida sul fondo in modo da facilitare la presa durante l’estrazione.

I buchini di aerazione sono posizionati sul bordo, molto in alto per massimizzarne il volume e all’interno della coppetta non ci sono sporgenze o scritte per facilitarne la pulizia.
Devo dire però che ho notato che i buchi si otturano più facilmente rispetto a quelli della Moon Cup che sono posizionati quasi verticalmente. Nulla che non venga via con un po’ d’acqua corrente ma comunque è una cosa che volevo riportarvi.

Con questa coppetta nella taglia 1 non ho avuto esperienza di perdite a differenza di quello che è successo le poche volte che ho provato la taglia 2.
Le perdite, vi ricordo, possono avvenire sia perchè la coppetta è troppo piccola e non aderisce bene alle pareti vaginali, sia perchè è troppo grande e non riesce ad aprirsi correttamente contro la muscolatura.
Un altro motivo per cui si possono verificare perdite è che non si sia aperta bene durante l’inserimento e quindi abbia assunto una posizione sbagliata.
Le linee sul corpo della coppetta Lunette indicano vi possono aiutare a tenere sotto controllo la quantità del vostro flusso di volta in volta.

Ecco infine la tabellina riassuntiva con le caratteristiche di Lunette.
Vi ricordo che capacità le ho misurate personalmente con dell’acqua che poi ho pesato su una bilancina di precisione e sono indicative del volume che ha la coppetta fino all’orlo e fino ai fori. E’ chiaro che non è la capacità a cui potete davvero riempire la coppetta.

Io con Lunette taglia 1 sono tranquilla per almeno 7-9 ore e possibilmente anche di più, ma solitamente non la indosso per tempi più lunghi.

Nome
Taglia
Rigidità
Capacità
Totale
(all’orlo)
Capacità Massima
(ai fori)
Diametro
Lunghezza Coppetta
Lunghezza Totale
Tipo Stelo
Materiale
Paese
di
Produzione
Prezzo
1
Media ***
25ml
19,5ml
41mm
47mm
72mm
Stelo piatto
Silicone
FIN
~30€
2
Media ****
31ml
24,5ml
46mm
52mm
72mm
Stelo
piatto
Silicone
FIN
~30€

Nel frattempo ho fatto una prova un po’ empirica per studiare la rigidità delle coppette paragonandole tra loro.
Non è nulla di scientifico, per fare una prova scientifica ci vorrebbe una pressa per le prove di compressione che misura la forza necessaria a fare una certa azione, ma chiaramente non è possibile e trovo che questo metodo sia comunque valido. L’ho visto usare anche da altre Blogger o sui forum proprio a questo scopo.

Come funziona? Schiacciando tra loro due coppette perfettamente allineate sul bordo e cercando di imprimere una forza costante si ha che una coppetta si schiaccerà più dell’altra sotto la stessa forza. Quella che si schiaccia di meno è più rigida e viceversa.
Se sono paragonabili gli schiacciamenti allora sono di rigidità simile.

Così paragonando tra loro le coppette che possiedo sono riuscita a creare la scala di rigidità che già avevo cominciato ad usare nel primo articolo:

  • Morbida *
  • Morbida **
  • Media:   ***
  • Media:   ****
  • Rigida   *****
  • Rigida   ******

Qui vi mostro il paragone fatto tra le due Lunette e la Mooncup di cui vi ho già parlato in questo articolo (che ha una rigidità Media ****, come la Lunette 2).

Una cosa molto divertente di Lunette sono gli adesivi che erano dentro la confezione con le frasi pubblicitarie piuttosto irriverenti e ironiche riguardo al ciclo e alla coppetta. Chissà se in Italia siamo pronti per questo tipo di marketing??!

Dove trovare Lunette:

  • IoSoloDonna (distributore italiano)
    Sul sito di Pannolini d’Amore c’è al momento uno sconto del 15% fino al prossimo 17 marzo 2013
Avete provato Lunette o altre coppette?
Siete incuriosite?
Fatemi sapere!
Sono a disposizione per qualsiasi domanda.
Alla prossima!
Articoli da leggere per approfondire

Disclaimer: Questo prodotto mi è stato inviato a scopo valutativo. Ringrazio l'azienda per questa opportunità.
Nessuna condizione è stata posta per l'invio dei prodotti e la recensione rispecchia il mio reale giudizio.

21 thoughts on “La Coppetta Mestruale – Lunette”

  1. valeottantadue says:

    non sembra male..io per ora non ne ho bisogno dovrei esser apposto per 10 anni..magari passo l'info..come sempre utilissimo il post

    1. Manuki says:

      Giusto Vale! Bisogna fare un po' di passaparola!

  2. De. says:

    Ne sono sempre rimasta colpita ma non le ho mai acquistate:) baci

    1. Manuki says:

      Intanto leggiti queste recensioni magari prima o poi troverai l'ispirazione! =)

  3. Federica ECOBIOPINIONI says:

    Questi post sono molto molto utili. Mi ripeto, lo so 🙂 Grazie per una così attenta valutazione e comparazione. Tu pensa che, avendo qualche episodio di candidosi, non ne ho mai provata una, ma, avendo letto che non favorisce l'umidità, mi spingi ancora di più alla prova

    1. Manuki says:

      Ti ringrazio per ripeterti sempre!
      Potresti provare a parlarne con il tuo ginecologo… la mia non è molto convinta dalle coppette ma come non lo è dagli assorbenti interni… è un po' old school!
      Ma con episodi di candidosi mi sento di consigliarti di parlarne con lui/lei.

  4. ♥ vendy ♥ says:

    davvero utile questo post…questa tipologia di prodotti era per me pressochè sconosciuta…
    kiss e buona serata
    vendy

    NEW POST "HOT TO BUY!" !!!
    follow me on:
    the simple life of rich people blog

    1. Manuki says:

      sono contenta di averti dato la possibilità di conoscere questa alternativa!

  5. Dony Cipriadiluna says:

    mi sembrano molto carine, ovviamente utilissime! Se non avessi già la Ladycup probabilmente le sceglierei perché amo le coppette colorate. E ripeto che non c'è invenzione migliore…non tornerei mai indietro, sono comodissime e non mi sembra di avere il ciclo! Tutte le donne dovrebbero avere il coraggio di provarle! Un bacione ^_^

    1. Manuki says:

      Dovremmo fondare il fan club della coppetta! =)

    2. ✿D. says:

      il club c'è, il forum italiano e i gruppi facebook!!

  6. Francesca MyStrawberryNose says:

    io ormai le uso da due anni…e non le cambierei con niente e per niente al mondo tornerei ai tampax o assorbenti normali. anzi da poco, ho acquistato dei salvaslip in cotone, lavabili, per le piccole macchie e perdite prima del ciclo, e fine ciclo! Rispetto l'ambiente, sto meglio, non è più una tragedia avere il ciclo! La coppetta la si può tenere più tempo quando si è fuori, e non mi accorgo nemmeno di averla!!!!

  7. Siboney2046 says:

    Le prove empiriche di compressione fanno molto ingegnere 🙂

    1. Manuki says:

      XD
      Alla fine da qualche parte l'ingegnere deve uscire! =)

  8. karymakehappy says:

    ciao cara! tua nuova follower!
    io è molto che rifletto su questo acquisto, ho optato per la mooncup…ma ancora non ho fatto l'ordine…
    baci

    1. Manuki says:

      Ottimo prodotto!

  9. Elisa says:

    Ma perchè a me questa cosa mi inquieta? Io uso l'anello contraccettivo, ma proprio nn riesco a concepire la coppetta… mah, che mente strana che ho

    1. Manuki says:

      Lo ipotizzavo forse in un commento alla Mooncup. Credo sia inquietante perchè nel nostro retaggio culturale il ciclo è qualcosa da nascondere/buttare/di cui liberarsi mentre con la coppetta lo conservi, in un certo modo e devi versarlo tu quindi più che l'inserimento di qualcosa (nel tuo caso il nuvaring, che tra l'altro conosco bene) ad inquietare è il senso di accudimento verso qualcosa che noi non amiamo, il nostro ciclo.
      Potrebbe essere?

  10. ✿D. says:

    in realtà per chi ha partorito sarebbero da preferire le coppette più morbide, prprio per aderire di più…

  11. Eclisse OttantaTre says:

    Ciao Manuki!! grazie a te e a questo post da ieri sto provando proprio una Lunette! la mia è la 1 arancione… ho preferito la 1 perchè tu hai scritto che è quella più morbida, ma sono pronta a provare l'altra taglia in caso… è una cosa mentale…devi "aver voglia" di amarti e toccarcti con amore anche e soprattutto mentre si hanno le rosse, chye sono sempre state oggetto di "schifaggio" culturale… qua da mew alcune donnew adulte ancora sono convinte che se tocchi uan pianta quando hai il ciclo la fai seccare, che puoi mandare a male il vino in cantina… e un altra enciclopedia di scemenze della stessa portata….. da queste poche prime ore di utilizzo posso confermare che è come hai detto tu (e come dicono le altre ragazze che la usano): se posizionata correttamente NON SI SENTE!!! la notte èp comodissima!! (e per me è stata la prima notte insiemea lei!!!) la mattina non ti svegli con quel "coso bagnato e pesante sulle mutande" ed è proprio una sensazione stupenda!!! diciamo che sto cercando di prenderci confidenza!!! ^_* GRAZIE PER QUESTO UTILISSIMO POST!

    1. Manuki says:

      Grazie a te per aver condiviso questa tua prima esperienza! =)
      Hai ragione, la coppetta ci insegna anche ad amarci un po' di più in questi giorni! =)

I vostri commenti...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.