La depilazione ovvero “Chiacchiere semiserie su una pratica secolare”

Buon lunedì!
Oggi vi tocca un post di chiacchiere e vaneggiamenti su questo profondo tema… ma ci sta… il lunedì è sempre una giornata difficile!

Ultimamente mi sono soffermata più spesso del solito a pensare alla depilazione come pratica, più che come azione abituale…

Forse mi è capitato di pensarci assiduamente perchè ho scoperto vari metodi che mi erano sconosciuti come la cera orientale, fatta di zucchero e miele che si utilizza senza strisce, o la depilazione a filo di origine indiana, per le piccole zone del viso.

Un’altro fatto che ha rafforzato questi miei pensieri è che gli apparecchi per la depilazione a luce pulsata sono diventati più abbordabili e il miraggio della depilazione definitiva mi fa gola nonostante io non abbia una peluria abbondante perché sono profondamente pigra quando si tratta di depilarmi..

Infine devo dire che una circostanza che ha canalizzato la mia attenzione  sulla depilazione è sicuramente che è una delle offerte più diffuse su vari siti come per esempio Groupon, Poinx e Groupalia, le cui Newletter tentatrici raggiungono ogni giorno la mia casella di posta elettronica.

Tra l’altro, in concomitanza a questi miei pensieri, Veet mi ha invitata settimana scorsa  all’apertura della Veet Beauty Boutique qui a Milano….

A pensarci bene sembra una di quelle cospirazioni cosmiche che ti portano ad avere in mente una certa cosa più del solito!
Mi sono domandata il perchè, a parte il fatto che fosse giunto il momento della depilazione e che io abbia prontamente fatto finta di non accorgermene per lungo tempo…. ma non avendo trovato risposta ho pensato di chiacchierarne sul blog con voi!

Per l’occascione ho fatto anche una ricerchina veloce sulla storia della depilazione ed ho scoperto che è una pratica antichissima. Gli Egizi si rasavano con creme a base di olio e miele.
E non solo le donne: i sacerdoti, oltre a rasarsi i capelli, si depilavano in segno di rispetto verso le divinità. Corpi maschili depilati erano diffusi in Grecia (gli atleti) e a Roma: per le gambe usavano gusci di noce arroventati (sarei curiosa di capire in che modo!).
Ugualmente la pratica depilatoria è stata regolarmente adottata fra le varie popolazioni di cultura islamica. Fin dall’antichità classica, nei hammām, la pasta depilatoria più largamente diffusa è stata a lungo la cosiddetta nūra, oggi sostituita da un impasto lavorato a caldo di zucchero, acqua e succo. (fonte Wikipedia)

E’ incredibile pensare che quello dei peli superflui sia un “problema” così antico e così diffuso in diverse culture sia per una indiscutibile questione di igiene ma anche per un fatto di piacevolezza dei corpi.

“Superflui” poi, parlando di peli, è una definizione assai labile e variabile sia nei secoli e nelle società, che per ciascuno di noi.
Per esempio io non depilo le braccia perchè non ho tanti peli (a mio insindacabile giudizio, s’intende!), una mia amica che è bionda fa invece cerette totali ogni mese, mio marito ama depilarsi petto e gambe da bravo Body Builder, mentre la mia amica Goddessinspired ha recentemente dichiarato di amare il suo boschetto in un’epoca in cui è sempre più di moda la Brasiliana.

Insomma a parte il fatto che ciò che è superfluo siamo liberi di deciderlo in maniera autonoma, sembra che siamo proprio determinati a liberarci di questi  antiestetici peli!
Tra l’altro non mi so proprio dare la spiegazione razionale del perchè una folta chioma sia un pregio mentre i peli sulle gambe no. E sicuramente in altre culture hanno altre necessità ed altri gusti…

Ma veniamo al sodo e parliamo di come facciamo a liberarci dei peli superflui.
Io prediligo essenzialmente quattro metodi:

  • Ceretta
  • Epilatore elettrico
  • Rasoio
  • Pinzette

 

Per le ascelle io utilizzo sempre e solo il rasoio sotto la doccia… la trovo la cosa più semplice e veloce. Ho provato mezza volta la ceretta ma è una zona dove non la sopporto proprio.

Per le sopracciglia ed i peletti che non vengono via con altri metodi perchè troppo corti, utilizzo le pinzette

Per il resto del corpo (che per me sono 2/3 delle gambe e l’inguine) io e Fede, abbiamo  comprato anni fa tutto l’occorrente per fare ceretta casalinga perchè nei centri estetici Milanesi le tariffe per mezza gamba sono davvero folli, figuriamoci per gambe, petto e braccia maschili!
Si tratta di quegli scaldacera standard senza marchi che si comprano nei negozi per parrucchieri (ma anche su ebay) e che utilizzano delle ricariche a rullo standard che si trovano un po’ ovunque. Le marchiano anche Naturaverde e le vendono al supermercato.

Devo ammettere però che anche quando ero più giovane ho sempre preferito il fai da te. Inizialmente con le creme, ma proprio non sopportavo l’odore e le trovo ancora oggi particolarmente scomode oltre che poco eco-friendly.

Poi è stato la volta del mitico silk-epil Epilady (grazie Ery!). Per fortuna lo comprò mia madre perchè il primo, quello con la spirale o molla, era un vero e proprio strumento di tortura quindi l’ho usato pochissimo.

Nella prima metà degli anni ’90 ho anche pregato mia mamma di regalarmi lo scaldacera della Rowenta (mi pare si chiamasse Carezza), ma la cosa scomoda, oltre a trovare le ricariche di cera era il fatto che non erano ricariche sigillate ma la cera in pastiglie andava versata all’interno e poi chiuso… Il casino con la cera calda era sempre dietro l’angolo!
Anche questa è stata abbandonata anche se dopo numerosi tentativi.

Il prodotto  che ho usato con più costanza prima della cera è stato l’epilatore a rullo che creava meno dolore di quello a spirale ed era di più semplice utilizzo.
Ne ho riacquistato uno anche recentemente (nella fattispecie il Satinelle Ice Philips)  per quando sono tra una ceretta e l’altra.

La cosa più antipatica della cera, a parer mio, è proprio la ricrescita e spesso. Soprattutto d’estate è scomodo aspettare che i peli ricrescano anche quel poco che permetta di usare l’epilatore elettrico… e allora sì, lo confesso, ricorro alla lama!

Tutto questo pensare all’atto della depilazione mi ha ricordato anche che da mesi pensavo di provare la ceretta allo zucchero di Carlita per avere un’alternativa ecobio alle ricariche di cera ma ancora non ne ho avuto l’occasione!
L’ideale sarebbe riuscire a metterla dentro un contenitore vuoto della ricarica a rullo per poterlo inserire nel mio scalda cera.
Sarebbe la soluzione perfetta!
Solo a parlarne si risveglia il McGyver che c’è in me! =)
Prima o poi proverò e vi farò sapere!

A volte però, complice la mia succitata pigrizia, non ho proprio voglia di mettermi a fare questo lavoro…
Capita anche a voi?
A me soprattutto d’estate!
… ed allora  ecco che fanno gola le offerte per la depilazione dei gruppi d’acquisto che, come già saprete, sono molto convenienti: l’ultima volta per 19 euro mi hanno fatto la depilazione di gambe, inguine e la pulizia facciale, ma ce ne sono anche a 10 euro per la sola depilazione.

Voi che rapporto avete con i peli superlfui?
Come ve ne liberate?


Qualcuna di voi ha avuto esperienze di epilazione definitiva o di epilazione a luce pulsata con i nuovi apparecchi casalinghi?

Avete mai provato la depilazione a filo?
Utilizzate anche voi le cere fai-da-te o andate sempre in salone?

Fatemi sapere che sono curiosissima!
Alla prossima!

36 thoughts on “La depilazione ovvero “Chiacchiere semiserie su una pratica secolare””

  1. valeottantadue says:

    allura..io e i peli abbiamo un rapporto normale..mia,invece, sorella..li odia e fa l'elettro o ago..ovvero via i peli per sempre, l'ago da una piccola scossettina e a forza di tempo il pelo non cresce più, e funge..perchè se n'è quasi liberata! fossi più coraggiosa la farei anch'io..ma non lo sono..io prediligo il silk epil che ormai passo dappertutto..solo nell'inguine ceretta..anch'io ho dei kit fai da me..ho provato spesso a farla in casa, usando 30 ricette diverse, da carlita a maha(una ragazza palestinese che su YT insegna l'arabo) ad altre prese dai blog..nulla da fare..non riesco..non so bene cosa sbaglio ancora!! sopracciglia e varie..pinzette..rasoio in extremis se non ho tempo ed urgente se no non lo uso su nessuna parte..vorrei tanto essere provare la luce pulsata,anche le macchine che ora vendono per uso personale..funzioneranno?

    1. Manuki says:

      ah è vero… avevo dimenticato l'elettro! Fede l'ha fatto per separare le sopracciglia (meno male!!!) ed in effetti sono anni che non gli crescono più.
      Ma lo fa dall'estetista? Perchè mi pare che anche di quelli c'è l'aggeggio casalingo….

    2. valeottantadue says:

      no da un estetista..penso che quello sia meglio farlo da mani esperte..ho visto ragazze rovinate, tipo nella zona baffetti ustionate..infatti lì non si fa toccare.per certe cose meglio spendere ma mettersi in mani sicure

    3. Manuki says:

      assolutamente!! 🙂

  2. Svampi says:

    Io le ho provate praticamente tutte 😀 sono una fortunata portatrice di pelo infestante (eh si, fa schifo ma è così!) e ho una sana relazione d'amore con la cera a caldo, quella senza strisce, che si solidifica e strappi direttamente. Per sopracciglia pinzette e cera, per i baffetti cera, e per il resto alterno cera e silkepil (amato). Ho provato la luce pulsata dall'estetista e l'ho adorata. Purtroppo costa un occhio e l'ho dovuta abbandonare. Da qualche mese sto provando l'aggeggino per la luce casalingo e mi sto facendo un'idea piano piano! Certo non è come dall'estatista, questo posso dirlo con sicurezza 🙂

    1. Manuki says:

      Allora aspetto con ansia una bella Review!!!
      la cera a caldo senza strisce mi manca come metodo, mai provato…

  3. LaDama Bianca says:

    Penso molto alla depilazione anche io, soprattutto quando si avvicina l'estate e si ha tanta pelle in esposizione 😀 un metodo che mi piaccia più degli altri non l'ho ancora trovato.

    1. Manuki says:

      Preferito in effetti è un parolone… diciamo che è un giusto equilibrio tra veloce, efficace e duraturo che cerco.

  4. Silvia says:

    Io direi che negli anni ho fatto il tuo stesso percorso: crema (che su di me non ha mai funzionato, non ho ancora capito perchè), silkepil, epilatore a rullo, cera a caldo da scaldare col tegamino sulla cucina a gas (d'estate una goduria…). Per 5/6 anni sono andata regolarmente dall'estetista per la ceretta, poi mi sono comprata il kit scaldacera per farla in casa con le ricariche e mi trovo molto bene. Risparmio, e soprattutto sono libera di farla quando voglio senza dover prendere appuntamento dall'estetista una settimana prima. Sono molto tentata dalla luce pulsata, soprattutto per le ascelle, ma ho paura che possa fare danni, quindi per ora vado avanti di ceretta!

    1. Manuki says:

      E' vero, è scomodo dover prendere gli appuntamenti… poi magari ti capita che devi andare da qualche parte e non c'è mai posto!
      Una volta ne ho usata una che si scaldava anche nel microonde… mi sono ustionata! 🙁

  5. Eva says:

    Io ho una cugina estetista che, una volta al mese si presta gratuitamente a depilarmi totalmente…. ti dirò… mi trovo davvero bene con la ceretta ma ultimamente ho un pò di peli incarniti purtroppo…

    1. Manuki says:

      Ci metterei la firma ad avere la cugina estetista! =)
      Per i peli incarniti io consiglio scrub con i guanti tipo magic peeling. Io mi trovo benissimo!

  6. Love Mirty says:

    ciao, io credo di averne provate di tutte, premetto odio i peli, anche se non ne ho tantissimi e su gambe e braccia sono chiari…
    sopracciglia: ho provato sia estetista, benefit cosmetics, e fai da te… da mani esperte ceretta e pinzetta, con il fai da te solo pinzetta (ho provato la ceretta ma ho fatto solo dei danni)
    baffetti: provato estetista e fai da te, estetista solo ceretta, fai da te ho provato sia strisce già pronte e resina e mi sono trovata bene (no ceretta a caldo rimango rossa)
    ascelle: estetista, fai da te… estetista ho provato la ceretta ma ho lasciato perdere avevo i lacrimoni;( fai da te ho usato più volte la lametta (lo so non è il massimo ma è una cosa veloce e pratica) silk epil (mai più) resina (siiii sono riuscita a togliere i peli quasi senza dolore e dopo anni di lametta) creme ebbene si ho provato anche con loro pessima idea, puzzano di brutto, non tolgono bene i peli, pelle irritata;(
    linguine: estetista, fai da te… estetista for ever, anche se vorrei riprovare a farla a casa, solo ceretta più luce pulsata che però per problemi di cash ho dovuto interrompere costa troppo;( ho provato una volta a far la ceretta a casa e mi è uscito un livido;( ps voglio provare la resina al linguine
    gambe: ceretta solo fai da te a casa, sia con rullo, che liquida con spatola (tipo quella dell'estetista), resina, crema depilatoria (bocciata) rasoio (bocciato)
    ps ho provato anche la ceretta casalinga ma mi è sempre venuta male;(
    credo che sia tutto;)
    Jessica

    1. Manuki says:

      Quante esperienze!!!
      Per resina intendi tipo epiltech?

  7. Ery says:

    Quello con la molla era l'epilady, la mia prima depilazione in assoluto l'ho fatta con quello, ti lascio immaginare il dolore…

    1. Manuki says:

      hai ragioneeee!!!! Oddio, no!!!
      …con quelli lunghi poi era una tortura cinese!

  8. Eclisse OttantaTre says:

    pure io credo di averne provate un bel pò… soprattutto fai da te!!! per el gambe silkepil senza manco pensarci.. per ascelle lametta bic aimè si…. è pratica.. il silk mi fa un pò specie.. invece nella ziona bikini mi piace usarlo.. si sono un pò sado!!! le cerette viso ho provato tante marche la la veet rimane la mia best!!! che pizza sta peluria.. poi ho la pelle secca e i capelli scuri.. lascio a voi immaginare :/

    1. Manuki says:

      Credo sia necessario essere un po' masochiste per la ceretta fai da te! XD

  9. GluGlu ~ says:

    Su gambe/braccia/inguine alterno silkepil e ceretta, fatte entrambe da me. Ho sia il silk epil che la ceretta (acquisto i barattoli di cera, li scaldo a bagnomaria in una pentola che non utilizzo più, poi la stendo con degli stecchini di legno tipo quelli dei dentisti e tolgo tutto con strisce di tessuto-non tessuto.
    Anche io per le ascelle opto con il rasoio, pratico e veloce! Lo devo passare ogni giorno ma non è un problema 🙂
    Per il viso poi, pinzetta per le sopracciglia e ceretta per il baffo 🙂

    Bel post, un baciotto :*

    1. Manuki says:

      Alla fine questo è più o meno anche il mio equilibrio, tranne che io ho quella a rullo… La trovo una buona via di mezzo, un buon compromesso.

  10. Federica ECOBIOPINIONI says:

    Grazie per questa piccola storia del pelo superfluo. Chi avrebbe mai detto che anche agli antichi non piaceva? Io utilizzo da tempo la cera fai da te con zucchero e limone e mi sono sempre trovata bene. C'è da dire che sono tra i fortunati che hanno poca peluria da estirpare 🙂 Ultimamente mi sto trovando bene anche con la resina.

    1. Manuki says:

      Infatti mi sa che anche il tuo post recente aveva fatto parte della congiura di eventi che mi ha portato a scrivere il post! E mi sa che proprio da te avevo letto della resina! Il problema è che sto diventando arteriosclerotica! XD

  11. Aerisrome says:

    Io purtroppo sono sfigatissima con i peli.. Nonostante sia pallida come un cencio e anche castana chiara, ho tanti peli e scurissimi 🙁 Per anni ho fatto crema e rasoio, perché vivevo in una famiglia terrorizzata dalla ceretta… Poi ho scoperto il silkepil, che però riuscivo a usare solo su gambe e cosce, su inguine e ascelle troppo dolore >_< Il problema poi è che i miei peli hanno ricrescita velocissima, quindi era una tortura, ogni sabato stavo sempre due ore al bagno chiusa con questo doso.. Negli ultimi anni l'ho abbandonato perché mi fa soffrire tantissimo di peli incarniti, nonostante scrub e tutto il resto. Poi sono passata alla ceretta, però dall'estetista rigorosamente (gambe, inguine, braccia e ascelle), ho la pelle talmente delicata che mi sono venuti i lividi quando ho provato da sola a casa. D'estate magari mi ritrovo a usare silkepil e rasoio sotto le ascelle quando non posso farne a meno.
    Il vero problema però è che da diversi anni, ogni volta che strappo il pelo con qualsiasi metodo, mi ritrovo piena di bolle tipo pizzichi di zanzare, che perdurano sulle 24 ore… Tipo una reazione allergica allo strappo, che ne so.. Ma nessun dottore ai miei racconti mi ha mai presa sul serio 🙁 In più quando, 4-5 giorni dopo la ceretta, iniziano a ricrescere, mi si formano un sacco di bollicine che prudono, nonostante scrub e tutto.. Insomma è un incubo senza soluzione. La luce pulsata mi intriga tantissimo, ma la farei solo in un centro e i costi sono per me proibitivi 🙁
    La cera senza striscia l'ho provata una volta qualche mese fa, ma mi fa troppo male, proprio non la reggo. I baffetti sono gli unici peli chiari, ed evito accuratamente di toccarmeli, per evitare di peggiorare la situazione. Per le sopracciglia, fino a pochi giorni fa mi pinzettavo giusto il centro, ora ho deciso di fare dall'estetista anche quelle, sempre con le pinzette.

    1. Manuki says:

      Caspita che situazione davvero complicata.
      Perchè dici che la luce pulsata la faresti solo in un centro? Gli apparecchi casalinghi sono un investimento tutto sommato contenuto e non credo proprio possano fare danni. NOn ti so dire se funzionano ma prima di scartarlo potresti pensarci. Hai paura che ti irriti la pelle?
      Inoltre so che fatta nei centri specializzati è davvero cara ma forse per una tipologia di pelle/pelo come la tua vale la pena fare un sacrificio se poi almeno i risultati sono duraturi.
      Un abbraccio.

    2. Aerisrome says:

      Ciao! Il mio terrore è che mi si irriti la pelle, tutto qui. Mia sorella ha uno di questi apparecchi a luce pulsata, della remington, e dice che effettivamente crescono di meno, però lo deve fare in inverno con costanza. Io al momento ho un figlio piccolo, quindi il tempo mi manca spesso XD Al momento poi lavora solo mio marito, ma appena troverò lavoro, spero di mettere i soldi da parte per iniziare magari dalle piccole zone con la luce pulsava 🙂

  12. Antonietta says:

    la ricetta di carlita è geniale, e infatti io che sono un impedita con i fornelli e tutto ciò che comporta anche solo minimamente la cucina, ci sono riuscita alla grande!!! ci sono due versioni una acqua zucchero e limone, l'altra aggiornata senza limone mi pare, io ho fatto la prima e mi trovo divinamente oltre al fatto che fa meno male, dura anche più a lungo! e penso proprio che può essere messa benissimo nei classici scalda cera.

    1. Manuki says:

      La proverò senz'altro!!!

  13. Sara fatina says:

    Io alla fine ceretta, ceretta e qualche volta rasoio se devo andare di fretta (ho fatto anche la rima!) ^_^ Il silkepil ce l'ho ma l'ho usato tipo due volte e poi abbandonato, non lo sopporto neanche sulle gambe, fa troppo male! L'epilady me lo ricordo, ero piccola e mi capitava spesso di vederlo su Postalmarket 😀

    1. Manuki says:

      Oddio cos'hai tirato fuori… Postalmarket!!! ahahaha
      Mi ricordo che facevo sempre un sacco di pieghette alle pagine! E poi la maggior parte delle volte quando facevamo gli ordini con mia mamma ci rimanevamo male perchè le cose erano diversissime!!!
      Oddio… alla fine le cose non sono cambiate poi tanto… solo che ora si fa a video!

  14. Elisa says:

    Ciao Manuki! Io sono una fervida sostenitrice della ceretta all over. Ho comprato tutti i tipi di cera a caldo da usare con le strisce,e per adesso sto usando quella orientale della veet e mi ci trovo benissimo. In particolare penso che niente e nessuno possa sostituirla per l'inguine. E dire che la faccio totale (ops!). La faccio fai-da-te e mi ci trovo benissimo.

    Evviva la cera!!

    1. Manuki says:

      Ma tu sei un'eroina!!!
      Proverò sicuramente quella orientale Veet, l'ho vista l'altro giorno e mi ha incuriosita!
      Però mi devi dsvelare il segreto di come fai a farti la ceretta totale laggiù… sei una contorsionista??? XD
      Io non ho provato ma non credo riuscirei non vedendo bene!

    2. Elisa says:

      Ahah manu, che ridere! Inizialmente assomigliavo più a un contorsionista che a altro, poi fortuntatamente ho preso 'la mano'. Diciamo che mi conosco e che non sono la sorella bionda del Cugino IT! unica accortezza tagliare le strisce piccole, in modo da poter essere più precisa possibile (anche se ci vuole un po' di pazienza). Zaczac e via!
      Pronte anche per il più micro dei costumi.

      Un bacione!
      ps: ti seguo da un epoca, ma non avevo mai commentato… Sei molto simpatica, sai?

    3. Manuki says:

      dici che il segreto è la cera a caldo del tipo orientale in vasetto e le strisce piccole, allora??
      Potrei provare…
      Tu metti la cera sulla striscia o sulla pelle.
      E' che ora io ho solo il rullo e con il rullo non è facile face certi dettagli!

      Grazie di aver commentato, chissà che ora che hai rotto il ghiaccio tu possa lasciare il tuo segno più spesso!
      Un bacione!

    4. Elisa says:

      Io metto la cera sulla pelle con una spatola professionale (comprata da beauty&co per circa 4 euro) e poi attacco la striscia e la ''liscio'' nel verso di crescita del pelo. Per i dettagli assolutamente si le strisce piccole. altrimenti non si riesce a strappare con decisione!

  15. Patri - LAismydream says:

    Io uso pinzetta per le sopracciglia, ceretta per i baffetti, braccia e qualche volta ascelle ed infine rasoio per gambe, inguine ed ascelle. In passato ho utilizzato la ceretta per la depilazione di gambe ed inguine, con 35 euro riesco a fare tutto ma è una scocciatura dover poi aspettare che ricrescano per farla di nuovo. Da adolescente ho usato anche il Silk epil e per un periodo non mi ha creato problemi, poi specialmente in estate ha iniziato ad irritarmi la pelle, perché sudavo un casino ogni volta che lo facevo, quindi mi si ispessiva la pelle e faceva un male terribile, al che ho iniziato ad usare il rasoio ed il bello è che al contrario di quel che mi hanno sempre detto, ossia che me li avrebbe fatti crescere di più, ora li ho di meno, forse perché portando i jeans e stivali in inverno a forza di strusciare si sono auto eliminati non lo so, fatto sta che almeno che non vado dall'estetista cosa che non posso permettermi, l'unica soluzione per non sentire tutto quel dolore e ritrovarmi con la pelle irritatissima è usare il rasoio.

    1. Manuki says:

      come ho scritto anche io ogni tanto vado di rasoio tra cerette. Ma a me purtroppo fa crescere i peli sotto pelle più della cera quindi faccio un po' e un po'.
      E' mitologia che il rasoio facica crescere di più. Il rasoio taglia il pelo alla radice dove è più spesso quindi quando ricresce ha la punta spessa e sembra più grosso.
      a volte si divide in due e sembra doppio… ma non aumentano i bulbi piliferi quindi non aumentano i peli! Quando strappi il pelo ricresce con la punta sottile e sembra piccolo.
      Se ti trovi meglio così continua tranquilla… Crescendo (dopo i 30) tra l'altro i cambiamenti ormonali spesso calmano anche la crescita dei peli, quindi andrà sempre meglio!

I vostri commenti...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.