Leggendo di Makeup: Maira Make Up Vol.1 di Maira Scognamiglio

Qualche settimana fa Area51 Publishing mi ha contattata per offrirmi l’opportunità di leggere e scrivere il mio parere su un libro riguardante il Make Up ed io ho accettato con grande curiosità.

Nel frattempo mi è balenata in testa l’idea per una nuova rubrica proprio riguardante i libri che gravitano intorno al pianeta cosmesi, dal Make Up allo Spignatto, e la intitolerò “Leggendo di…”. Spero vi possa interessare!

Inauguro quindi questa nuova rubrica con il libro di Maira Scognamiglio – “Maira Make Up vol.1 – tutti i segreti per realizzare una base perfetta”

Non ho mai letto un libro a riguardo ma una decina di anni fa frequentai un piccolo corso proprio per imparare le basi e mi fu molto utile.

Area51 Publishing è oggi una delle case editrici leader nel mercato digitale e nasce nell’era cartacea come casa editrice di collane ed edizioni in fascicoli.
Con questo bagaglio di esperienza entra nell’era digitale e vuole rimanere fedele a questa sua eredità proponendo alcuni libri a volumi.
In questo specifico campo questa scelta mi trova d’accordo per vari motivi. Il lettore può spendere una cifra minima per leggere un primo volume e decidere se proseguire nella lettura oppure addirittura sentendosi già sicuro sugli argomenti trattati in un primo volume può decidere di acquistare solo quello che trova più utile.
L’affetto che si può arrivare a provare per un autore può anche poi scaturire una certa attesa per i volumi seguenti della collana.

“Maira Make Up Vol.1”  è un libro di 135 pagine ad un prezzo piuttosto accessibile: 4.99€

Ecco come lo presenta l’editore:

“Maira Make Up” si compone di due volumi per affrontare tutti gli aspetti che riguardano un perfetto make up, ideale per valorizzarti nella vita quotidiana così come in occasioni speciali, dall’appuntamento galante alla serata di divertimento.Questo primo volume si propone di guidarti passo passo nella realizzazione della base perfetta, spiegandoti tutti i passaggi, consigliandoti i prodotti più idonei e svelandoti tutti i segreti del mestiere.Il tutto correlato da immagini e schemi esemplificativi che ti saranno di supporto fino al raggiungimento di un risultato ottimale.Pulizia della pelle, preparazione al trucco e correzione delle imperfezioni saranno i punti di partenza per poi passare al fissaggio, al contouring e al fard, cercando l’equilibrio più adatto per porre in risalto le caratteristiche del tuo volto.Nulla sarà lasciato al caso… truccarsi diventerà un gioco da ragazze!


Per quanto riguarda i contenuti questo libro bisogna premettere che si rivolge in maniera particolare a chi si avvicina all’universo make up per la prima volta ed ha bisogno delle nozioni base.

Nonostante questo ho trovato comunque qualche spunto di riflessione e qualche idea interessante e questo conferma che da ogni insegnante possiamo imparare qualcosa di nuovo, oltre al fatto che io non sono certo una grande esperta!

Il linguaggio del libro è semplice e diretto e le spiegazioni chiare con tanto di immagini esemplificative.

Credo in sostanza che vi siano contenute quelle conoscenze di base che ogni ragazza giovane, o comunque alle prime armi, dovrebbe conoscere per partire ad esplorare il mondo del make up senza commettere grossolani errori, a cominciare con dei consigli basilari sulla detergenza della pelle alla scelta del fondotinta. Quanti soldini avrei risparmiato se qualcuno mi avesse guidato in questa scelta quando ero più giovane!
Inoltre Maira, in uno degli ultimi capitoli spiega, le tecniche di contouring correttivo ed anche questo è un argomento che avrei voluto conoscere prima nella mia carriera makeupposa!

Molto interessanti anche gli accenni alla storia del make up che si trovano all’inizio del libro e molto utili i riquadri con i Consigli mirati, riguardanti il tema trattato.

 

Da queste conoscenze di base si può chiaramente sperimentare ed affinare le proprie tecniche.

Un esempio per farvi capire quello che intendo può essere quello dell’utilizzo del correttore: Maira, così come anche altri MUA, consigliano di applicarlo prima del Fondotinta. Io personalmente mi trovo molto meglio applicando il correttore sulle imperfezioni localizzate dopo aver steso il fondotinta perchè spesso applicando il fondo con pennelli o spugnette (ma anche semplicemente con le dita) mi ritrovavo ad asportare il correttore che avevo applicato precedentemente rendendola l’operazione inutile e non raggiungendo il risultato voluto.
Tra l’altro ho visto anche alcuni MUA procedere in questo modo quindi immagino che sia una questione di gusto personale, tecnica ed esperienza.

Idem per quel che riguarda  il correttore applicato sulla palpebra. Io non mi ci trovo bene perchè il correttore non è una buona base per make up occhi e preferisco usare un primer color carne, ma il principio di uniformare la palpebra, che spesso presenta vistose discromie, è un punto fondamentale per una base perfetta.

Una cosa che non ho potuto fare a meno di notare è che tutte le immagini dei prodotti mostrate nel libro sono di un marchio famoso e al momento Maira lavora prettamente per il distributore italiano di questo marchio, però non ho letto da nessuna parte se questo libro sia stato sponsorizzato in qualche modo (non che il marchio in questione abbia bisogno di molta pubblicità!).
A mio parere in questo modo il libro rischia di apparire un po’ come un veicolo pubblicitario e non una pubblicazione a sé.

Nonostante sia il primo volume della collana dedicata al make up  ho notato con piacere che esaurisce pienamente gli argomenti di cui si parla e quindi non lascia il lettore con la sensazione che manchi qualcosa, ma anzi incuriosisce quando basta a sapere cosa viene dopo e come procedere con il trucco occhi e labbra.

In sostanza credo che questo piccolo investimento possa essere un buon punto di partenza per chi si trova alle prime armi ed ha piacere di apprendere le basi per evitare errori che tutte noi abbiamo fatto navigando a vista nel mare del make up.

Il libro è acquistabile nei principali formati ebook (epub e mobi) in modo che sia possibile leggerlo praticamente da qualsiasi lettore ebook, pc, tablet o anche cellulare.

Io l’ho letto comodamente sul mio Kindle rinunciando però in questo modo al colore delle immagini.
Per fortuna però esistono le app gratuite di lettura Kindle per pc, Mac, Android e iOs quindi è possibile comunque vedere a colori il proprio libro in qualsiasi momento poichè tutti i vostri apparati possono essere comodamente sincronizzati.

Oltre che su Amazon l’ebook può essere acquistato su Google Play, iBookStore e UltimaBooks (qui trovate tutti i link).

Voi avete mai letto un manuale di Make Up?
Quali sono i vostri preferiti?

Fatemi sapere!
Alla prossima!
Disclaimer: Questo ebook mi è stato inviato a scopo valutativo. Ringrazio la casa editrice per questa opportunità.
 Nessuna condizione è stata posta per l'invio dell'e-book e l'articolo rispecchia il mio reale giudizio.

17 thoughts on “Leggendo di Makeup: Maira Make Up Vol.1 di Maira Scognamiglio”

  1. Siboney2046 says:

    Ne lessi uno di Diego Della Palma anni orsono e poi ho letto il primo di Clio.
    L'idea di venderli a volumi è interessante così uno può acquistare solo gli argomenti a cui è interessato!

    1. Manuki says:

      Pensavo anche io di prendere quello di Clio per questa rubrica… e poi qualcosa di famoso tipo Bobbi Brown, Jemma Kidd o Scott Barnes

    2. MyStrawberryNose says:

      Anche io ho i due volumi di Clio, poi pensavo di leggere anche quello di Giuliana, e quello di Bobbi Brown!!!! Quello di Bobbi mi ispira un sacco!!! 😀 Mi piace molto l'idea della rubrica!!! ^_^

  2. valeottantadue says:

    carinissima l'idea..m'interessa molto la nuova rubrica!!! io ho letto un vecchissimo manuale di stefano anselmo e mi piacerebbe leggere il nuovo..poi abbiamo acquistato quello di kevin aucoin..molto interessante ma più fotografico che altro. aspetto altre puntate di questa rubrica:)

    1. Manuki says:

      Lui non lo conosco… ma mi sto attrezzando per la prossima puntata (vedi risposta sopra)!

  3. Dony Cipriadiluna says:

    ho alcuni libri di make up e proprio la scorsa settimana ne ho ordinati altri due (in inglese) che mi devono ancora arrivare. Mi sembra carino ^_^

    1. Manuki says:

      voglio assolutamente sapere i titoli!! =)

  4. Fefy says:

    Credo che ormai nei libri ci sia molto poco che non si trovi in rete, soprattutto col fenomeno dei beauty blog gestiti da professionisti!

    1. Manuki says:

      Questo è vero Fafy ma per cercare quello che serve sulla rete spesso ci si impiega tanto tempo e non sempre si riesce a capire bene una cosa se non la si prende dal capo giusto. Io ho avuto l'esperienza del sapone e degli spignatti! Ho comprato libri per imparare sebbene ci siano centinaia di forum sull'argomento perchè io sui forum non riesco ad imparare nulla. Non siamo tutti uguali evidentemente.

  5. Seleny Luna says:

    anch 'io penso che in fondo su internet si trovano tutorial..consigli…è molto più semplice imparare l'arte del make up rispetto a un libro…anche se avere un libro cartaceo è sempre utile….io non ne ho..questo mi sebra interessante….^_*

    1. Manuki says:

      anche io trovo che in alcuni casi i manuali siano più utili per le cose pratiche e che poi con le giuste basi si possano anche affrontare meglio le nozioni che si trovano sulla rete.

  6. Federica ECOBIOPINIONI says:

    Interessante la rubrica. Ho dato un'occhiata già in passato a qualche libro di questo genere e anch'io penso siano appropriati ad un primo approccio al make up. Ci si trova però sempre qualche utile spunto e tecnica magari non conosciuta.

    1. Manuki says:

      Sì, vero come ppunto dicevo ogni insegnante ha qualcosa da trasmettere. Questione di esperienza.

  7. Roxy Chic says:

    Ciao nuova follower 🙂 complimenti per il blog è interessantissimo…
    se ti va vieni a farmi un salutino…
    http://glossthebest.blogspot.it/
    grazie

  8. Pinnù says:

    Mi piacerebbe acquistare qualche libro sul make up… Qualche consiglio da darmi?

    1. Manuki says:

      E esattamente quello che intendo fare con questa rubrica. Ne leggerò altri e vi farò le mie recensioni! STay Tuned!

  9. Lidalgirl says:

    Me ama i libri di trucco, servono consigli su quelli famosi? 😉

    quelli delle italiane li trovo carini se si è alle prime armi o da regalare ad una cugina o una nipote adolescente. li ho abbondantemente sfogliati e deciso che non fanno per me.

    Bobbi Brown è poco stimolante e va troppo per dettami che possono non essere condivisibili, mentre quello della Kidd (anzi, quelli della Kidd, ho sfogliato il secondo in Hoepli e mi è parso interessante come il primo) è più didattico, meno volto a promuovere un particolare approccio al make-up rispetto ad altri. e poi propone una serie di look davvero semplici ma carini, mirati alla donna "comune", ecco, e alle sue diverse occasioni (ci sono anche dei look e dei consigli per le diverse stagioni o situazioni, che so, la settimana bianca, il fine settimana in campagna, la riunione aziendale, l'essere continuamente in aereo per lavoro…). mi ricorda molto la Divina Lisa Eldridge, anche per i modi.

    Barnes è interessantissimo se si è curiosi rispetto a look da red carpet e simili, personalmente lo trovo più bello da avere e vedere che "utile"…

    Consiglio inoltre il primo di Rae Morris, molto stimolante anche dal punto di vista "creativo", ovvero dei look proposti, mentre l'ultimo mi ha deluso (devo ancora recensirlo); i due di Linda Mason per il suo approccio molto creativo e libero alla materia (recensiti anche questi); sbavo da anni su quello di Nars ma non ho ancora avuto l'incoscienza di investirci su i soldi necessari (e invidio tantissimo Misato a cui è stato regalato).

I vostri commenti...