I Diari della Pancia – L’inizio dell’avventura…

Comincia oggi ufficialmente questa rubrica dedicata ad un’esperienza che per me è stata fino ad ora a dir poco sorprendente, la mia gravidanza.
Eh sì perchè, per chi ancora non lo sapesse grazie a qualche foto sui social media, io e Fede siamo come si suol dire in dolce attesa!

In questa prima pagina di Diario vi racconto un po’ di me… forse dicendovi più di quello che vorreste sapere ma se vi annoiasse potete sempre saltare questo post e tornare la prossima volta! Prometto di non offendermi! ^-^

Non mi sono mai sentita un tipo molto materno e non ho mai pensato che davvero un giorno avrei desiderato essere mamma infatti nella nostra coppia il primo ad avere avvisaglie di “voglia di genitorialità” è stato Fede.

Nel 2011 ho avuto un episodio di cistite poco simpatico che insieme a un ritardo nel ciclo ha fatto anche sospettare una gravidanza a rischio (quasi miracolosa visto che comunque facevamo uso di anticoncezionali!!) e questo pensiero, anche se mi ha un po’ spiazzata non mi ha del tutto sconvolta ed ha anche fatto in modo che cominciasse ad insinuarsi in me questa voglia.

A fine 2012 al tramonto dei nostri 36 anni decidiamo che forse potremmo imbarcarci in questa avventura e il tutto inizia con degli esami del sangue e una cura di acido folico per tre mesi…. quindi come primo passo smettiamo di utilizzare anticoncezionali ma non applichiamo altre misure volte alla ricerca.
A maggio, non vedendo risultati decidiamo di metterci almeno a fare due conti di quando sarebbero i giorni migliori…. conti che chiaramente vengono un pochino sballati dal mio ciclo poco regolare!

Nel frattempo l’esperienza dell’attesa e del vedere tornare il ciclo comincia a farmi capire che forse questa cosa la volessi più di quando fossi disposta ad ammettere con me stessa!
A settembre decidiamo di provare ad usare un test di ovulazione e replichiamo per qualche mese senza successo.
La mia ginecologa mi fa fare degli esami del sangue con i dosaggi ormonali che comunque risultano abbastanza nella norma, tranne l’ormone antimulleriano che è leggermente basso anche per via dell’età.
Si tratta quindi di avere pazienza anche se ammetto che un po’ di frustrazione comincia a farsi sentire…
So che ci sono coppie che cercano per anni prima di riuscire e quindi cerco di non farmi prendere troppo dall’ansia per non innescare circoli viziosi anche se, devo ammettere, non è facile.

La verità è che mi sentivo mancante di qualcosa, di parte della mia femminilità… e anche un po’ in colpa per non aver avuto voglia o desiderio di maternità prima di questo momento.
Se devo confessarmi fino alla fine mi sentivo un pochino “rotta”.
Non ho mai sentito quel forte desiderio materno che molte donne esprimono da una certa età in poi ma sentivo che ora era una cosa che volevo, e che insieme a me voleva anche Fede.
Insomma avevo la sensazione che fosse la “cosa giusta al momento giusto”.

Alla fine si è trattato di avere solo pazienza ed evitare di innescare circoli viziosi di frustrazione e fallimento.
I livelli ormonali sono molto suscettibili ai nostri umori e il clima sbagliato può rendere tutto impossibile.
E’ bastato un po’ di relax durante le vacanze natalizie a far diventare realtà questo nostra voglia… per poi scoprirlo il 16 gennaio, giorno del mio 37esimo compleanno nel quale il test di gravidanza è risultato positivo!
Il giorno 17 gennaio ho confermato la positvità del test in stick con gli esami del sangue, in particolare il dosaggio delle betaHCG e da qui è cominciata l’avventura!

Alla fine dei conti non è stata una lunghissima ricerca, ma credo che sia stata comunque piena della giusta dose di emozioni per farci capire che eravamo pronti a questo passo.

Questa serie di post vuole essere un diario per me, per ricordarmi questo momento particolare della mia vita,  ma ovviamente anche un momento di confronto con voi… sia con chi sta vivendo o vorrebbe vivere questa esperienza ma anche con chi non si sente pronta o con chi pensa che non sia la sua vocazione….

Ci saranno racconti come questo, confessioni, gioie, polemiche, paure ma anche recensioni di prodotti che sto utilizzando dai prodotti di cosmesi ai vestiti, le applicazioni utili per i cellulari, libri, e tutto quanto mi stia accompagnando in questo viaggio.
Se avete delle curiosità chiedete pure liberamente e cercherò di rispondervi (per quanto questa sia la mia prima gravidanza ed io non sia certo un’esperta!) ma cercherò di soddisfare le vostre curiosità almeno per quanto riguarda la mia esperienza personale.
Chiaramente si accettano anche suggerimenti dalle mamme all’ascolto!

Spero che questa nuova serie di post vi piaccia e che non me ne vorrete per aver atteso così tanto prima di raccontarvi la notizia…. la verità è che tra il fatto che il primo trimestre è sempre un po’ critico e si rischiano aborti spontanei e un po’ d’ansia per i risultati dell’amniocentesi abbiamo voluto tenerla per noi!
Tra l’altro questa situazione svela anche un pochino il motivo del rallentamento nella pubblicazione dei post sul blog….ma vi parlerò nella prossima puntata di quella che ho soprannominato la “sindrome del ghiro”.

Vi lascio con una foto di questo nostro fagottino, che al momento pesa circa 310g per una lunghezza di circa 23cm (siamo alla 21esima settimana), a cui ancora stiamo cercando un bel nome… avete suggerimenti?

Alla prossima!

76 pensieri su “I Diari della Pancia – L’inizio dell’avventura…”

I vostri commenti...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.