Peggy Journal, una nuova rivista che stuzzica la creatività!

Questa settimana (per la precisione lunedì 15 settembre) è uscito il primo numero di Peggy Journal.

Quando ho ricevuto il Comunicato mi sono subito innamorata della Peggy Doll che vedete qui in copertina e ho deciso che avrei voluto provare a farla per la ranocchietta.
Ok il tempo in questo momento è un po’ liquido, potrebbe nascere oggi come la prossima settimana ma prima o poi mi ci metterò, tanto sicuramente i primi mesi non potrà apprezzarla ancora!

Ho sfogliato questo giornale con tanta curiosità proprio per l’appeal che questa copertina sprigiona.
Come ho già espresso più di una volta anche sui social in questo periodo c’è la rinascita della mia creatività e la nuova voglia di cucire cose per la piccolina o anche solo creare decorazioni per lei…
Spesso però scarseggiano le idee e allora? allora c’è internet… ma spesso mancano le istruzioni… e allora?!

…allora arriva Peggy!

Cos’è Peggy Journal?
E’ la nuova rivista bimestrale tutta dedicata al mondo dell’handmade.

“Il settore vanta sempre più appassionati ma in Italia ancora non c’era una rivista che avesse un gusto semplice e allo stesso tempo chic, capace di proporre progetti facili e raffinati, suggerendo le ambientazioni più giuste e con spiegazioni chiare e dettagliate. Una tiratura iniziale di 50.000 copie distribuite nelle edicole di tutta Italia. Un impegno importante soprattutto per la produzione di servizi quasi tutti realizzati in studio, elemento dominante della nostra rivista”, spiegano dalla casa editrice indipendente FIORIECOLORI.

Cosa trovate dentro Peggy Journal? 
Veramente un po’ di tutto e per tutti gli ambiti del vivere quotidiano: da come personalizzare le pareti e l’arredamento di una stanza, alla preparazione di un menu speciale, dalla realizzazione di capi in maglia e all’uncinetto per bambini al relooking di un capo d’abbigliamento, che si trasforma e rinasce tutto nuovo. Indirizzi preziosi per lo shopping, consulenze autorevoli e tanto altro ancora!

E Peggy Journal arriva con una veste veramente accattivante, originale e dal respiro internazionale grazie ai corrispondenti esteri che si susseguiranno, con ampio spazio alle novità del settore, indicazioni e spiegazioni chiare (e perché no anche cartamodelli) e tutte le novità della rete. Anzi proprio quest’ultime faranno sempre da apertura al nostro magazine. Per introdurre al tema centrale che accoglierà i suggerimenti che ci vengono proposti dalle stagioni.

Per ottenere questo risultato abbiamo riunito uno staff giovane e competente di stylist, redattori, grafici e fotografi con videomaker ed esperti del web per non farvi perdere niente di quello che accade e che accadrà. Dedicato a chi, come noi, è appassionato del fai-da-te e handcraft. Un target trasversale per gusto e età. Comunque un magazine eclettico, piacevole da sfogliare per tutti.

Grande cura per le immagini, tante a pagina intera, pochi testi, perché la rivista vuole lanciare un’idea lasciando libertà al lettore (soprattutto donna) di reinventare con il proprio gusto e la propria creatività.

Interattivo: gli spunti dal cartaceo verranno approfonditi sui social media perché il lettore – restituendoci proprie e libere interpretazioni – diventi davvero parte integrante del nostro progetto!
Già dal primo numero vi invitiamo a mandarci il selfie con la nostra mascotte Peggy!

Dettagli pubblicazione:
Bimestrale (6 numeri all’anno) | Foliazione: 100 pagine | Formato: 210×285
Confezione: brossura fresata | Distribuzione: nazionale | Prezzo di copertina: e 5,90

Ho avuto l’opportunità di sfogliare la rivista in digitale e ho trovato la lettura davvero interessante. Finalmente ho trovato progetti realizzabili e non troppo impegnativi, idee nuove per la casa e anche qualche ricetta appetitosa. I cartamodelli e le spiegazioni mi sembrano facili e i progetti fattibili anche da neofiti di certi argomenti.
Sembra di navigare su Pinterest ma con in più le spiegazioni passo passo… =)
Trovo anche che la scelta delle tempistiche di pubblicazione dia al lettore la possibilità di sperimentare e realizzare alcuni progetti. Spesso se le informazioni arrivano troppo velocemente (ogni settimana, magari) si rischia di non mettersi mai a fare nulla, accatastare idee senza poi realizzarle.

Che ve ne sembra di Peggy Journal? La conoscevate?
L’avete acquistato? Stuzzica la vostra creatività?
Fatemi sapere!


Disclaimer: 
Questa pubblicazione mi è stata inviata gratuitamente a scopo valutativo. Ringrazio l’editore per questa opportunità.

Nessuna condizione è stata posta per l’omaggio dei prodotti e l’articolo rispecchia il mio reale giudizio.

6 thoughts on “Peggy Journal, una nuova rivista che stuzzica la creatività!”

  1. Dony Cipriadiluna says:

    sembra davvero interessante perché mi sembra ricco di spunti creativi quindi sono curiosa ^_^

    1. Manuki says:

      L'idea è proprio quella di dare spunti su cui poi sviluppare nuove idee ma comunque dare i mezzi (con cartamodelli e istruzioni) per le realizzazioni delle idee proposte!

  2. A.G. - Whatsinmybag says:

    La sola copertina della rivista mi ha subito fatto simpatia, mi sembra una cosa un po' diversa rispetto alle classiche riviste di decupage o faidate e mi piace, ci vogliono idee nuove e fresche.
    La bambolina in copertina è deliziosa, se provi a rifarla facci vedere il risultato 😉
    :*

    1. Manuki says:

      Non mancherò!! mi sto già attrezzando per trovare una stoffa simpatica da usare! Non ne ho molte a casa!

  3. Lucymakeup says:

    Non conoscevo proprio questa rivista e devo dire che mi ispira un sacco! *___*
    La copertina del primo numero è carinissima ed ha uno stile vintage che mi piace molto.
    Già che sono qui, ne approfitto per mandarti un caro saluto e per farti un gran in bocca al lupo per il parto imminente :-).

    1. Manuki says:

      Ecco giusto … ha uno stile vintage! Il mio mezzo neurone voleva proprio intendere questo… ma in questi giorni proprio non ce la fa! XD
      Crepi il lupo! Grazie mille!

I vostri commenti...