Relazione tra Fitness e Autostima: la mia esperienza

Con questo articolo vorrei raccontarvi quanto io creda nella correlazione che esiste tra Fitness e Autostima.
Forse alcuni staranno pensando che sia ovvio  che esista. Se una persona fa attività fisica e raggiunge degli obiettivi la sua autostima sarà chiaramente maggiore visto che il suo aspetto fisico è migliorato.

Quello che vorrei cercare di raccontare è che l’aumento della fiducia in sé stessi non è legato solo a quello che vediamo allo specchio ma è qualcosa che va oltre.

Percezione di sé

Voglio premettere che quello che scrivo deriva dalla mia esperienza personale e dai racconti di altre donne che hanno intrapreso questo percorso.  Ovviamente il tutto dipende da molti fattori che includono il benessere psicofisico di partenza della persona, la percezione che ha di sé  e le aspettative di risultato.

Tendenzialmente le persone hanno una percezione di sé stesse diversa dalla realtà e tendenzialmente è peggiorativa rispetto alla realtà stessa, nonostante il benessere psicofisico sia nella media.
A mio avviso questo dipende molto dalle pressioni sociali che subiamo. Crescere con obiettivi di bellezza inarrivabili fa sì che già da bambini percepiamo noi stessi e gli altri come belli o brutti, socialmente accettabili o meno  in base a questi canoni.
Questo è quindi il punto di partenza comune a molti di noi.

Non esistendo però un set di valori standard  di “determinazione dell’autostima” che sia comune a tutti risulta impossibile determinare con assoluta certezza che la pratica sportiva sia correlata direttamente a un aumento dell’autostima stessa.
In linea generale molti studi hanno concluso che esiste una correlazione e un miglioramento della percezione di sé, oltre ai noti miglioramenti in termini di livello di stress e salute.

Obiettivi realistici

Come ho già avuto modo di dire nell’articolo riguardante la motivazione, gli obiettivi del fitness devono essere realistici e raggiungibili altrimenti si rischia di rimanere delusi e demotivati, riflettendosi in negativo sull’ autostima.
In alcune situazioni dove ci sono prolungate magrezze o sovrappesi  risulta però difficile stabilire autonomamente quali possano essere obiettivi realistici per il fisico in questione. In questo sono convinta possa aiutare la figura del Personal Trainer e del Nutrizionista. Purtroppo a volte i nutrizionisti tradizionali non sono in grado di adattare l’alimentazione al livello di attività sportiva, quindi consiglio di scegliere un personal trainer che si occupi anche di nutrizione sportiva.

Individuato l’obiettivo e cominciato il percorso, la strada verso un miglioramento della propria autostima secondo me è già asfaltata. Avete preso delle decisioni per voi stessi e già è il momento di rendersi merito per questo.

Fitness e Autostima - The Lion Inside

“The Lion Inside” by Rachel Bright and Jim Field

Fitness e autostima: Forza muscolare e Forza interiore

Lo sport in generale e in particolare il Bodybuilding richiedono concentrazione e dedizione. La strada è lunga ma i risultati sono stupefacenti. Come vi ho raccontato nell’articolo sul perché ho scelto questo sport,  è l’unica disciplina che vi permette di andare in qualche modo ad agire su quelli che potete vedere come difetti, sostituendo il muscolo al grasso riempiendo spazi che ora sono vuoti. Con il muscolo arriva anche la forza.

La forza muscolare è chiaramente solo fisica ma nella mia esperienza si traduce anche  negli altri aspetti della vita quotidiana. Sentirsi più forti fisicamente rende possibile fare cose che prima non riuscivamo a fare, a cominciare dalla più banale come aprire un barattolo o portare le borse della spesa.
Anche se non ho trovato studi in proposito credo che sia proprio questo senso di autonomia crescente a farci sentire più sicuri. Questa sicurezza ci farà anche credere di più nelle nostre capacità: se siamo arrivati a quel punto il merito è solo nostro, quindi siamo “capaci”.

Questo circolo virtuoso ci assiste sia nella vita di tutti i giorni  che come motivazione nel campo dello sport.

Un altro fatto certo è che lo sport fa bene alla salute e anche questo aspetto può entrare a far parte del circolo virtuoso di cui sopra.
Quando siamo sempre ammalati ci sentiamo apatici e senza forza, il fatto di ammalarsi di meno aiuta a sentirsi più forti.

Non serve quindi avere una montagna di muscoli per sentirsi più sicuri di sé stessi, i primi risultati arrivano ancor prima di vedere dei grandi cambiamenti.

Fitness e autostima - Alimentazione

Logo Spreadshirt.com

Alimentazione e Autostima

L’alimentazione come tutti sanno ha un ruolo importantissimo sulla nostra psiche. Quante volte facendo una dieta restrittiva ci siamo sentite frustrate e nervose per le privazioni?
Sotto-alimentarsi è ormai quasi comune come il sovra-alimentarsi. Spesso chi fa sport non si alimenta adeguatamente e ne paga le conseguenze con malumore, stress e pochi risultati. Un’alimentazione dimensionata per il carico di lavoro che svolge il nostro corpo è fondamentale.
Non privarsi del cibo preferito fa sentire subito meglio… per non parlare del vedere arrivare i risultati mangiando!
Il boost all’autostima è assicurato.

Fitness e Autostima: La mia esperienza personale

Come ho scritto in altri post su questo argomento il mio ritorno al fitness è coinciso con la volontà di perdere quei chili che avevo accumulato grazie a una tiroidite autoimmune e cercare di avere uno stile di vita che mi aiutasse a tenere a bada questo problema.
Sono partita quindi con un obiettivo piuttosto realistico e anche se il percorso intrapreso non prometteva grandi perdite di peso immediate sono riuscita a mantenere alta la motivazione.

Personalmente ho cominciato subito a sentire su di me la forte relazione che esiste tra fitness e autostima. Ero provata dalla tiroidite e dalla depressione che ne stava conseguendo sebbene fossi finalmente in cura; ma dopo pochi giorni ho cominciato ad apprezzare gli effetti delle endorfine (che sono immediati dopo l’attività) e dopo qualche settimana ho cominciato a sentirmi anche più fiduciosa in me stessa. Fiduciosa che nonostante le difficoltà potessi farcela tutta da sola.

Il solo fatto di muovermi di più mi faceva sentire più vivace e attiva, più “capace”, rendendomi in grado di affrontare le situazioni di vita quotidiana che prima mi apparivano difficili da gestire.
Ovviamente poi ho cominciato a sentire anche un cambiamento a livello fisico e la forza muscolare mi ha stupita positivamente. Il solo salire agevolmente sulla sedia a prendere qualcosa nei pensili in alto… o farlo saltando mi hanno fatto sentire invincibile.
Avevo più energia per giocare con Ginevra e per vivere la mia famiglia e gli amici. Non avevo bisogno di fare la fame per impedire a tiroide o farmaci di accumulare sul mio corpo  peso non desiderato.
Sentivo di nuovo di avere un minimo di controllo su me stessa in un periodo in cui tutto sembrava sfuggire.
Come risultato ho ottenuto una buona muscolatura, perdita di grasso e di un paio di kg. Il tutto il 12 settimane e mangiando più di quanto abbia mai mangiato in vita mia.
Ma soprattutto il mio focus si è sposato su di me. Non mi paragono più agli altri, sono contenta di come sono e voglio essere la migliore me possibile in tutti gli aspetti della mia vita.

Questo mi ha aperto un nuovo mondo di obiettivi da poter raggiungere e anche se a volte trovo qualche difficoltà so di poterlo fare.

Fitness e Autostima - Always be Yourself

Avete avuto esperienze simili riguardo alla relazione tra fitness e autostima? Mi piacerebbe molto che me le raccontaste!
Per qualsiasi domanda non esitate a contattarmi anche in privato se preferite.
Alla prossima!

Bibliografia:
"Physical fitness and psychological benefits of strength training in community dwelling older adults. "
Tsutsumi, Don, Zaichkowsky, Delizonna. Applied Human Science : Journal of Physiological Anthropology 1997 -
link
"Exercise and Self-Esteem: Validity of Model Expansion and Exercise Associations" Lisa L. Harlow e Robert J. Sonstroe
University of Rhode Island Pubblications, 1994 - link

I vostri commenti...