Sapone: Ricetta Base – Metodo a Freddo

Avete già sentito parlare del sapone fatto in casa? Io sono una grande fan, anche se il tempo scarseggia sempre per fare esperimenti!

Su questa pagina del Blog trovate tutto sul Sapone fatto in casa dalle attrezzature agli ingredienti: Sapone.

Quella che vi riporto qui è la ricetta base con la quale anche io e Fede (il mio fedelissimo aiutante!) abbiamo cominciato a saponificare. Credo che sia il modo più semplice  per cominciare ed è estremamente utile  per descrivere nei dettagli il procedimento della Saponificazione a Freddo.

L’olio d’oliva, inoltre è uno dei pochi grassi, se non l’unico, che può essere saponificato da solo ottenendo ottimi risultati (vedi il Sapone di Aleppo anche se ha metodi di produzione diversi!)

Leggi il post su Oli e grassi da usare nel sapone.

Dal sito di Marina e Patrizia Il tuo Sapone Naturale” traggo uno stralcio di spiegazione su questo metodo: “Il metodo a freddo è il sistema più semplice e immediato per preparare il sapone. In questa tecnica si sfrutta il calore naturale, prodotto dalla reazione tra la soda caustica e i grassi, per portare a termine la saponificazione. Questo calore va dunque controllato e soprattutto mantenuto il più lungo possibile perchè possa svolgere il suo compito.”

Trovate altre info dettagliate e ricette  nellapposita sezione del blog: Sapone

Innanzitutto dobbiamo sempre tenere ben a mente tre cose importanti per la riuscita del sapone:

  • Bisogna pesare con assoluta precisione gli ingredienti; anche la minima differenza può rovinare tutto. Ci dobbiamo quindi avvalere di una bliancia di precisione che pesi al grammo
  • I grassi e la soluzione caustica devono essere miscelati ad una temperatura ottimale, quindi dovremo avere necessariamente un termometro che misuri temperature fino ai 90-100°C
  • Il calore deve essere preservato per almeno le prime 24 ore, isolando gli stampi dove coleremo il sapone.


Essendo la soluzione caustica molto basica potrebbe corrodere alcuni materiali, rovinandoli e pregiudicando la buona riuscita dell’esperimento ma anche la nostra salute. Vediamo quindi di cosa abbiamo bisogno e cosa evitare:

  • Una bilancia elettronica precisa al grammo.
  • Un termometro che misuri da -10 a +110 per misure le temperature della soluzione caustica e dei grassi.
  • Una pentola di acciaio inox per scaldare i grassi e fare il sapone.
  • Una caraffa in vetro o ceramica resistenti alle alte temperature per dissolvere la soda nel liquido.
  • Cucchiai di acciaio inox per dosare.
  • Cucchiai di legno da sostituire con una certa frequenza.
  • Un frullatore a immersione (ce ne sono anche da 10-20 euro che potete dedicare a questo scopo se non avete quelli lavabili in lavastoviglie.)
  • Vecchie coperte per avvolgere gli stampi e tenerli caldi. Io utilizzo anche le “patatine” di polistirolo degli imballi creando un fondo con dei vecchi pile, adagiando gli stampi chiusi e poi versando le patatine tutt’intorno. Sopra a tutto un altro pile.

Vi consiglio inoltre di leggere con attenzione i post sugli stampi per il Sapone e l’attrezzatura per la saponificazione.

Passiamo ora alla ricetta vera e propria…

19 pensieri su “Sapone: Ricetta Base – Metodo a Freddo”

I vostri commenti...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.