Routine per la cura Capelli e Plopping


Oggi a grande richiesta ( … ok, ok! …me l’ha chiesto una persona sola in realtà!!), vi parlo della mia routine per la cura dei Capelli.
Vi racconto un po’ cosa è successo ai miei capelli da 3 anni a questa parte e cosa ho fatto per cercare di domarli/curarli il meglio possibile. Sì perchè fino ad allora non avevo mai avuto grandi problemi, né con gli shampoo né con i capelli e me la cavavo con un po’ di crema styling contro il crespo dato dall’umidità.

Forse qualcuna di voi l’ha già letto sul mio blog ma lo ripeto qui poichè oggi stiamo parlando dei capelli nello specifico. Qualche anno fa avevo i capelli molto ricci. Li ho tenuti per anni lunghi, poi corti per altri 5 anni… Erano comodissimi e li adoravo (vedi foto a lato)!

A un certo punto dopo un periodo di forte stress, forse l’uso di prodotti sbagliati, ma sicuramente anche a causa della famigerata genetica, i miei ricci si sono rilassati parecchio tanto che anche corti erano inguardabili…
Erano molto secchi e sfibrati anche se ho sempre fatto un parco uso dei coloranti e tutta la parte sopra era molto crespa.
Inoltre la parte vicino alla cute era più liscia e le lunghezze riccie. Non stavano più bene come in foto (sigh!)

Decido allora di farli crescere e dopo un annetto e mezzo ho finalmente la lunghezza giusta per una scalatura decente.

Da quel momento con la mia fida ghd, comprata nel frattempo per cercare di domare questa nuova realtà capillifera, liscio la parte sopra dei capelli creando delle onde morbide che poi vanno a mischiarsi con quelli sottostanti… e la messa in piega è fatta! Lo faccio da allora un paio di volte alla settimana massimo.

Da un annetto invece sono passata al Naturale/Ecobio anche in questo campo, cercando di evitare i siliconi. Ho usato tantissimo lo shampoo dell’Esselunga Eco-Bio Linea Gabbiano con il balsamo al Cocco Splend’Or.

A gennaio ho comprato poi shampoo e balsamo Yes to Carrots (naturali, ma non ecobio) e da allora sto usando questi.

Se dicessi che una routine sia meglio dell’altra mentirei… Non trovo grandi differenze con l’utilizzo di questi shampoo e balsami. Sono entrambi validi per la mia esperienza. Ma ripeto che a parte questa secchezza ed il crespo non ho mai avuto altri particolari problemi né al capello né alla cute

Infatti devo dire che la secchezza della parte superiore è diminuita notevolmente, ma non l’ho domata del tutto.
In generale trovo che i capelli siano più leggeri e morbidi dopo il lavaggio, oltre che a rimanere puliti più a lungo.

Come styling ho continuato ad utilizzare prodotti che devo finire, tipo Sunsilk Ricci Perfetti, che comunque se non ho letto male l’Inci stranamente non contiene siliconi.
Ulltimamente ho provato anche il gel d’Aloe vera con buona riuscita. Ma molto più spesso non uso nulla.
Ovviamente non li sto più colorando.
I miei capelli oggi non sono più ricci come qualche anno fa ma comunque sono migliorati molto.

Recentemente invece ho scoperto il Plopping! Lo conoscete??
Trattasi di una tecnica per asciugare i capelli ricci in modo da averli ben definiti e non crespi. Io ne sono contentissima perchè ne ho ottenuto dei buonissimi risultati partendo da una situazione che credevo ormai non reversibile!
L’ho visto utilizzare su Youtube a ragazze con capelli da poco mossi a riccissimi e tutte ne sono entusiaste.
Ma vediamo cos’è e come si fa:

  1. Lavate i capelli come d’abitudine.
  2. Uscite dal bagno o doccia tamponate delicatamente i capelli senza strofinare!
  3. Prendete una bella noce di gel d’aloe e aggiungete 5-6 goccie del vostro olio preferito (io ho usato Argan, Jojoba e Semi di lino). Ovviamente non esagerate con gli oli!
  4. Mettetevi a testa in giù e spalmate il gel tra le mani e poi sui capelli accompagnando i ricci dal basso verso la cute.
  5. Ora passiamo al Plopping vero e proprio. Prendete una vecchia T-shirt o un asciugamano e stendetela su un piano basso, letto o divano. Io ne uso uno di microfibra perchè assorbe molto bene l’acqua!
  6. Appoggiate i capelli al centro e poi chiudete l’asciugamano come in figura avendo cura di lasciare i capelli al centro e non attorcigliarli nell’asciugamano.
  7. Tenere in posa da mezz’ora a 2 ore. (Per ora io ho provato massimo 1 ora)
  8. Slegate l’asciugamano e asciugateli con il diffusore a testa in giù.

Il Plopping è adatto per chi ha ricci un po’ lunghi, almeno fino al collo. Chi ha i capelli corti potrebbe ottenere pieghe un po’ strane!

Il risultato sono capelli morbidi, ricci definiti ed incredibilmente niente crespo!
Un piccolo miracolo!
Così posso dare respiro ai miei capelli dalla piastra senza sembrare una scopa di saggina con le gambe oppure senza doverli legare continuamente! =)
Com’è la vostra routine??

Avete mai provato il plopping?Presto posterò qualche foto del mio plopping!

Fatemi sapere!
Alla prossima!

 

ENGLISH: Lately I’m really working a lot so please excuse me if I make a shorter version in english than it is in Italian.
To make the story short I had really curly hair when I was younger and until 3 years ago… but then maybe for a grave stress o simply because of my genetic, curls became looser and looser… and now i’m wavy!
They also became very frizzy but  it actually became better using natural and organic products, stopping the dying and letting them grow…
I have been using some italian organic products and also the Yes to Carrots shampoo and conditioner.
I didn’t notice a real difference between the different products. But again I never had particular problems with any product before. Anyway I believe that with this kind of natural products my hair became less frizzy and softer. They also stay clean longer than before.

Lately I discovered a technique that I just Love! It’s called Plopping! Do you know it already?
I think it’s just great!
Here is how to you do it:

Immagine da Google

 

Here is also a good link to wikihow where it’s described in detail!
http://www.wikihow.com/Follow-the-Curly-Girl-Method-for-Curly-Hair

What about your routines??
Are you plopping already??
Take care!
Manuki

52 pensieri su “Routine per la cura Capelli e Plopping”

I vostri commenti...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.