Appunti di Spignatto: Deodorante Spray n.1

Ultimamente sono molto produttiva (come vedete dal numero di spignatti che posto!) e voglio condividere con voi la prima delle ricettine per deodoranti facili facili ed efficaci che ho provato in questi giorni.

Entrambe le ricette che pubblicherò sono rielaborazioni di altre ricette trovate sul forum di Lola e altri blog quindi non ho una fonte unica da citare stavolta.

Entrambi partono da una soluzione satura.

Per chi non lo sapesse si dice soluzione quando si scioglie una quantità di sostanza A (soluto) in una maggiore quantità della sostanza  B (solvente). La soluzione è detta satura quando contiene la massima quantità di soluto che il solvente può sciogliere ad una data temperatura. Quando versiamo del solvente in una soluzione satura questo semplicemente si depositerà sul fondo anche se proveremo ad agitare la soluzione.
Fine della lezioncina di Chimica di base!

Per il primo deodorante partiamo da una soluzione satura di Bicarbonato di Sodio.
E’ un ingrediente che sicuramente tutti abbiamo in casa o comunque è di facilissima reperibilità.

Mi raccomando di pulire accuratamente tutti gli attrezzi ed i contenitori utilizzati prima e dopo l’utilizzo

Ecco qualche consiglio su come fare :

Pulizia dei contenitori riciclati e degli utensili per lo spignatto

Ingredienti:
Acqua demineralizzata circa 150ml
Bicarbonato di sodio 3 grossi cucchiai
Glicerina 3gr
o.e. tea tree 5gtt
o.e. lavanda 3gtt
o.e. rosmarino 3gtt
o.e. Listea cubeba (verbena tropicale) 3gtt (oppure o.e. limone)

Prendere l’acqua distillata e versarci il bicarbonato.
Mescolare vigorosamente e poi lasciar depositare per qualche minuto. Ripetere questa operazione un paio di volte e poi lasciare riposare a un’oretta.
Con una siringa prelevare solo l’acqua senza andare ad agitare troppo l’acqua per non alzare il fondo e portarla in un recipiente vuoto.
Potete anche filtrare la soluzione con un filtro molto sottile tipo quelli da caffè americano.
Pesare 100 grammi di soluzione satura ed aggiungere la glicerina e gli oli essenziali e trasferire il tutto in un contenitore Spray da circa 100 ml.
Trasferire in un contenitore spray ed agitare prima di ogni utilizzo perchè gli Oli Essenziali si emulsionino bene.

Considerazioni Post-Spignatto:
La glicerina è umettante e sembra che aiuti a far aderire meglio il liquido sulla pelle ma può essere omessa se volete fare una prova di efficacia senza comprare ingredienti che poi non usereste.
La funzione deodorante è svolta dal Bicarbonato. Tra gli oli essenziali scelti ci sono il Tea tree che è il principale antibatterico, ma anche gli altri lo sono con effetto più blando.

In questo articolo sul forum di Lola è sconsigliato l’utilizzo di un solubizzante (es. Solubol) per disciogliere gli Oli Essenziali in acqua come si farebbe nel caso di un profumo, perchè potrebbe far diventare la soluzione terreno fertile per la formazione di batteri. Mentre senza solubizzante il pH basico della soluzione non dovrebbe di per sé permette la formazione di batteri quindi non è necessario introdurre un conservante.


Dubbio: Volendo utilizzare il Solubol per non dover agitare ogni volta il deodorante dovremmo avere l’accortezza di aggiungere un conservante. Io al momento ho solo il Cosgard, che non è adatto al pH elevato di questa soluzione. Potrebbe andare bene per esempio l’estratto di Semi di Pompelmo di AromaZone? Avete altri suggerimenti anche di conservanti da altri shop online?
Servono anche antiossidanti per via degli oli essenziali?

Altro dubbio: Così com’è non so quanto dura….

Io non ho mai avuto problemi con i deodoranti a base di Bicarbonato, ero un’amante del famoso Cremino di Lush (andato in pensione qualche anno fa), ma ho letto che potrebbe irritare le ascelle più delicate dopo qualche giorno di utilizzo.
Sicuramente una prova potreste farla perchè questo deodorante è molto efficace e molto molto economico!
Alla prossima puntata con un deodorante più delicato!

 

12 pensieri su “Appunti di Spignatto: Deodorante Spray n.1”

I vostri commenti...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.