Glossybox Unboxed – Gennaio 2012

 

Oggi vi racconto anche le mie impressioni (dopo tutti gli articoli che sono già stati scritti) sullaGlossybox di San valentino, quella del mese di Gennaio.

Glossybox è stata così gentile da offrirmi la possibilità di riceverla per scrivere la mia opinione e quindi non ho avuto la possibilità di stilare il mio profilo colore attraverso il mio account, ma a quanto mi hanno detto questa è una possibilità, quindi sicuramente il servizio sta evolvendo rispetto agli inizi.
Come vedete nella prima foto qui sotto i prodotti che si potevano ricevere erano molti e sono stati appunto suddivisi secondo le preferenze espresse e il profilo compilato (età, tratti somatici, preferenze colori).

Veniamo ora al contenuto di quella che mi è stata inviata.

  • Dermolab Scrub esfoliante Delicato, confezione 50ml
  • Eucerin Hyaluron Filler Concentrato – 1 fiala da 5ml (la confezione venduta è composta da 6 fiale)
  • Eucerin Hyaluron Filler Night confezione 20ml
  • Kryolan Rossetto Classic- colre LC101
  • Layla Bijou n.107
Conoscevo già alcuni di questi prodotti ed anche quasi tutte le marche. Eucerin è una marca da farmacia/grande distribuzione di buona qualità e prezzi comunque piuttosto elevati. Kryolan è una marca di MakeUp molto nota nell’ambito professionale/teatrale di ottima qualità e non facilmente reperibile. Layla è una marca da profumeria che ha anche negozi monomarca, e spesso la si trova anche in allegato alle riviste.
Dermolab è una linea del gruppo Deborah, quindi marca da profumeria/grande distribuzione ma non ne conosco la qualità.
I prodotti Eucerin li avevo già provati in passato, in particolare lo Hyaluron Filler concentrato. L’ho abbandonato per il passaggio all’ecobio ma ancora ogni tanto lo uso per finirlo. Niente di miracoloso, ma cosa lo è?! La trovo comunque una scelta di qualità.
Kryolan è un sogno… quando ho visto il rossetto ero emozionatissima! Il problema è il colore. Un rosso fuoco con una tendenza all’arancio. Un colore che a mio parere non sta bene a molte e che io non avrei proprio scelto da mettere in un cofanetto che deve andare ad un vasto pubblico. Avrei preferito i colori forti ma neutri nel sottotono e dei nude invece del rosa confetto.
Lo scrub Dermolab non è un prodotto che avrei comprato sempre per la mia preferenza dell’Eco-bio, ma mi incuriosisce comunque e lo proverò  poichè è un prodotto a risciacquo.
Lo smaltino Layla Bijou mi ha conquistata per il colore, un bellissimo verde scuro freddo e per quanto ho potuto provare mi sembra coprente e di buona qualità. Non mi infastidisce la presenza di Layla nel cofanetto anche se di facile reperibilità. Non conoscevo infatti la linea Bijou.

Eccovi qualche closeup dei prodotti…

 

All’interno della Glossybox troviamo ora anche una scheda con tutti gli INCI dei prodotti. Cosa che trovo molto interessante!

Tutto sommato quindi mi sembra che il servizio stia migliorando nella qualità delle marche ma che ci sia ancora del lavoro da fare sia nella targettizzazione che nella scelta dei prodotti. E’ ovvio che non si possano azzeccare i colori che piacciono a tutte ma mi sembra piuttosto noto che esistano colori che sono difficili da portare!
Considerando che le nostre fattezze sono prese in considerazione nel profilo invoglierei allora i marchi a mettere a disposizione prodotti a sufficienza (3/4 colori) per soddisfare i fototipi differenti in modo che poi i prodotti vengano davvero utilizzati.

Una volta provati i prodotti è possibile valutarli tramite il sito, effettuando il log-in e cliccando sul pulsante Feedback sotto ogni prodotto. Così facendo si possono guadagnare fino a 100 punti (GlossyDots) per ogni cofanetto. Raggiunti i 1000 GlossyDots si riceverà un Glossybox in omaggio.

Mi permetto ora di fare i conti in tasca alla Glossybox di gennaio 2012. I prezzi sono quelli riportati sul sito Glossybox, ma sono coerenti con quello che si trova su internet e sono stati proporzionati al contenuto della confezione inclusa nel cofanetto, nel caso non fossero delle fullsize.

Il valore del contenuto della Glossybox è piuttosto alto rispetto al suo costo e questo è un dato oggettivo.
Ho indicato la parola Risparmio tra virgolette poichè sarebbe tale se fossimo entusiaste di tutto il suo contenuto.
Non è un reale risparmio, infatti, se non ci interessano i prodotti che abbiamo trovato dentro il cofanetto e questa valutazione è del tutto personale.Considerazioni doverose ma generali a parte personalmente in questa Glossybox mi hanno entusiasmato solo due prodotti, uno per la marca ma non per il colore (Kryolan) e uno per il colore a prescindere dall’esclusività della marca (Layla).
Mi ha incuriosito lo Scrub Dermolab e mi lasciano indifferente le creme  Eucerin poichè non faccio più uso di quelle tradizionali.

Sarebbe stato davvero un risparmio per me? Se considero che userò solo lo scrub e lo smalto perchè il colore del rossetto non mi sta affatto bene, il risparmio in effetti è minimo.
Se considerassi invece che ho regalato le creme alla mia mamma che le ha aprezzate e che, come mi ha suggerito Hermosa nei commenti, si può correggere un po’ il colore del rossetto,  il risparmio diventa più importante.
E’ difficile valutare perchè questo cofanetto si basa anche sull’effetto sorpresa e sulle novità, nonchè sul valore aggiunto che ciascuno di noi dà ai vari parametri di giudizio.
Come vedete le considerazioni diventano davvero molto soggettve!
Quello che posso sperare è almeno di avervi dato un metro di giudizio per poter decidere se questo servizio fa per voi!

Vorrei però anche fare un pensiero costruttivo su quale potrebbe essere la mia Glossybox ideale!
Vorrei tanti bei prodotti di Makeup, ombretti, blush e rossetti di buona marca, magari pigmenti minerali e smalti.
Mi piacerebbero anche anche prodotti per capelli, viso e corpo a patto che siano naturali/biologici.
Proporrei quindi che anche che la preferenza dell”Eco-bio” o almeno “Naturale” diventasse una delle scelte che è possibile effettuare  nel profilo!
Anche in questo campo infatti esistono prodotti High-end che potrebbero essere considerati esclusivi.
In generale soprattutto secondo me bisogna puntare sulla qualità e sulla novità.Perchè, insomma, cosa vuol dire “esclusivo”? Che si fa fatica a reperirlo? Che costa troppo perchè tutti possano averlo?
Non saprei rispondere esattamente… ma direi no ai prodotti da supermercato, questo di sicuro!
Se qualcuna di voi ha una buona risposta riguardo l’esclusività, lasciatemela nei commenti.

Cosa ve ne sembra di questa Glossybox?
Se l’avete ricevuta ne siete rimaste soddisfatte?
Rinnoverete l’abbonamento?
Cosa vorreste ricevere nella vostra Glossybox ideale??
Alla prossima!

Risparmia 4€ per la tua GLOSSYBOX con il codice GLOSSY2012IT3

Disclaimer: Questo prodotto mi è stato inviato a scopo valutativo. Ringrazio l’azienda per questa opportunità.
Nessuna condizione è stata posta per l’invio dei prodotti e la recensione rispecchia il mio reale giudizio.

29 pensieri su “Glossybox Unboxed – Gennaio 2012”

I vostri commenti...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.