Review in Pillole: Bioearth The Beauty Seed – Crema Antiage

In questi giorni di caldo (a parte la breve parentesi del weekend) sto provando qualche campioncino per trovare una crema nutriente ma anche non troppo untuosa che mi aiuti a tenere umettata la pelle e a bada la lucidità della mia pelle mista durante l’estate.

Con una di queste prove devo dire che mi sono trovata piuttosto bene: la Crema Anti Age della Linea The Beauty Seed di Bioearth.

Una soffice crema ricca di sostanze elasticizzanti, nutrienti, anti-age e rigeneranti.
Pelle: ogni tipo di pelle dopo i 25 anni, pelle matura e senescente con rughe.
Attività: svolge un’azione anti-età e rinovativa.
Il complesso vitaminico AEFC previene e corregge l’invecchiamento cutaneo e rinforza l’azione degli Acidi della Frutta.
Contiene: Aloe vera gel biologico 80%, complesso alfa-idrossiacidi, fito-squalano, estratto biologico di camomilla, mix di oli vegetali biologici (oenothera, jojoba), mix di vitamine (d-pantenolo, vitamina a, vitamina e, vitamina c fresca, vitamina f), mix di oli essenziali (bergamotto, arancio, menta, garofano chiodi, sedano semi, tagete, ylang, violetta, benzoino, legno guaiaco), lecitina.
Formato: 
50 ml.
Certificazioni: Bioecocosmesi Icea it 044 bc 001.
Dermatologicamente testato.


Senza: o
li minerali, siliconi, peg, parabeni, coloranti.

Questa crema è davvero piacevole. Morbida e profumata è nutriente ma viene assorbita facilmente dalla pelle lasciandola umettata il giusto per questa stagione.
L’utilizzo di questi pochi giorni mi aveva convinto quasi ad acquistare questo prodotto, ma poi cercando prezzo e sito per l’acquisto ho trovato un articolo sul forum di Lola del quale metto qui il link.

In sostanza sembra che sia emulsionata con acido stearico (similmente alle creme Lush) e, chi conosce Lola, sa che non ama queste formulazioni per un discorso di pH difficilmente tamponabile e quindi quasi mai corrispondente a quello della nostra pelle. Utilizzando una crema con un pH troppo diverso dalla pelle si rischia di alterarlo permanentemente causando danni, anche se non è questo il caso e Lola dice chiaramente che la crema è interessante per gli attivi ma non le piace come è emulsionata.

A proposito del pH, se vi interessa ci sono parecchie discussioni sul forum da poter leggere ed io tendo a fidarmi del suo giudizio in fatto di formulazioni. Se ne parla anche su Promisland.
Ecco qualche link per documentarvi:

Per curiosità ho controllato il pH di questa crema e come vedete non è basica, anzi è leggermente più acida della nostra pelle che sta intorno al pH 5,5. Direi che si attesta su un pH 4,5 perchè la colorazione della cartina è tra quella del pH 4 e 5.
Quindi sicuramente non è affatto dannosa. Ovviamente non mi aspettavo nulla di diverso da un marchio come Bioearth, però mi piacerebbe che le formulazioni fossero un pochino più moderne, visto che le tecnologie e le possibilità ci sono.

Sembra inoltre che tutta la linea contenga molti oli essenziali che come sapete possono essere allergizzanti per le pelli sensibili, quindi attenzione se lo siete.

  • Confezione: Sample in bustina
  • Numero Applicazioni: 6
  • Prezzo: circa 19€ per 50ml
  • Mi ha convinta a comprarlo? No.
Prova Campioncino: Non Superata dal punto di vista tecnico (Grazie Lola!!)
Avete provato questo o altri prodotti della Linea Beuty Seed di Bioearth?
Fatemi sapere se li conoscete e come vi trovate!
Buon week-end!

17 pensieri su “Review in Pillole: Bioearth The Beauty Seed – Crema Antiage”

I vostri commenti...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.